Italia markets closed

Banche, Gros-Pietro: condizioni M&A cross-border mancano ancora

Bos-Rar-Glv

Brescia, 8 feb. (askanews) - "In Italia ci sono alcuni operatori che possono avere interesse a fare un M&A all'interno dei confini nazionali. Noi abbiamo già una quota di mercato molto elevata e per noi un M&A interessante dovrebbe essere cross-border. Tutti però sappiamo che non ci sono condizioni favorevoli per questo tipo di operazioni a causa della differenza che ancora riguarda l'attività delle banche nei diversi Paesi". Lo ha dichiarato il presidente di Intesa Sanpaolo, Gian Maria Gros-Pietro, a margine del 26mo Convegno Assiom Forex a Brescia.

"La debolezza relativa delle banche europee rispetto a quelle americane - ha aggiunto successivamente - sta nel fatto che è difficile fare consolidamenti cross-border". "E' un tema che va affrontato. Fino a che non si risolvono i divari, le asimmetrie regolamentari, legislative e fiscali che interessano i diversi Paesi, il consolidamento cross-border è più costoso, più rischioso e non viene quasi fatto e le banche europee continuano a rimanere più deboli rispetto ad altre banche", ha concluso Gros-Pietro.