Italia markets close in 4 hours 45 minutes
  • FTSE MIB

    26.039,59
    +277,49 (+1,08%)
     
  • Dow Jones

    34.814,39
    +236,82 (+0,68%)
     
  • Nasdaq

    15.161,53
    +123,77 (+0,82%)
     
  • Nikkei 225

    30.323,34
    -188,37 (-0,62%)
     
  • Petrolio

    72,49
    -0,12 (-0,17%)
     
  • BTC-EUR

    40.715,73
    -31,05 (-0,08%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.230,86
    +33,65 (+2,81%)
     
  • Oro

    1.780,80
    -14,00 (-0,78%)
     
  • EUR/USD

    1,1767
    -0,0058 (-0,49%)
     
  • S&P 500

    4.480,70
    +37,65 (+0,85%)
     
  • HANG SENG

    24.667,85
    -365,36 (-1,46%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.178,79
    +32,85 (+0,79%)
     
  • EUR/GBP

    0,8508
    -0,0027 (-0,32%)
     
  • EUR/CHF

    1,0875
    +0,0010 (+0,09%)
     
  • EUR/CAD

    1,4865
    -0,0051 (-0,34%)
     

Banche Italia, +17% manager milionari in 2019, balzo record in Ue - Eba

·1 minuto per la lettura
Una bandiera italiana nei pressi di Palazzo Chigi

MILANO (Reuters) - Il sistema bancario italiano ha registrato la maggiore crescita nella Ue del numero dei banchieri che hanno ricevuto nel 2019 compensi superiori al milione di euro.

E' quanto rileva il report annuale dell'Autorità bancaria europea (Eba) sui cosiddetti 'high earners', con una soglia del milione di euro comprendente anche i bonus, premi a lungo termine e contributi pensionistici.

Secondo i dati raccolti dall'Eba, i manager bancari in Italia che rientrano in questa categoria sono cresciuti del 17% passando da 206 del 2018 a 241 del 2019, a fronte di un incremento del 15,38% in Francia e del 9,3% in Germania, paesi che registrano comunque un maggior numero di 'high earners', rispettivamente 270 e 492.

La remunerazione complessiva dei banchieri italiani con elevati compensi, tra fisso e variabile, è pari a 419 milioni.

Complessivamente nella Ue (compresa la Gran Bretagna) il numero dei banchieri più pagati è salito dello 0,51% a 4.963 nel 2019, con la Gran Bretagna che contava la fetta più grossa, pari al 71%

In generale per i paesi Ue dove si è osservata una crescita, spiega l'Eba, hanno giocato un ruolo l'impatto del ricollocamento dei banchieri dalla Gran Bretagna alla Ue27 in vista della Brexit, ai buoni risultati societari, con conseguente aumento dei bonus, e alle ristrutturazioni e consolidamento in corso, che hanno portato a più alte buonuscite.

(Andrea Mandalà, in redazione a Roma Stefano Bernabei)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli