Italia Markets closed

Banche italiane meno solide e più rischiose: la classifica aggio

Gabriele Bellelli
 

Nei giorni scorsi ho pubblicato un articolo intitolato "Banche sicure italiane: la classifica", che ha riscosso un successo strepitoso con oltre 10 mila visualizzazioni in un paio di giorni.

Mi ha però incuriosito il fatto che moltissime domande che mi sono giunte puntassero l'attenzione sulle banche più rischiose e meno sicure. 

Una delle domande che mi è stata posta con maggiore frequenza è stata "quali sono le banche italiane meno sicure e più rischiose?"

In questo articolo ho quindi deciso di rispondere a questa domanda, prendendo ancora spunto dall' un'indagine effettuata da AltroConsumo che ha analizzato i bilanci di decine di banche italiane ed ha stilato una classifica con un punteggio che va da 1 (voto minimo) a 5 stelle (voto massimo).

In questo articolo mi concentro quindi sulle banche che hanno raccolto solo 1 stella, ossia il voto minimo.

Alla luce degli ultimi dati di bilancio, attualmente le banche più rischiose e meno sicure risultano essere:

  • Banca Cambiano 1884 S.p.A
  • Banca Centropadana Credito Cooperativo
  • Banca di Credito Cooperativo di Venezia, Padova e Rovigo - Banca Annia
  • Banca di Monastier e del Sile Credito Cooperativo
  • Banca di Pescia e Cascina-Credito Cooperativo
  • Banca Don Rizzo Credito Cooperativo della Sicilia Occidentale
  • Banca Farmafactoring (spa)
  • Banca Monte Pruno
  • Banca Patavina - Credito Cooperativo di Sant'Elena e Piove di Sacco
  • Banca Popolare di Spoleto
  • Banca Popolare Valconca
  • Banca Valdichiana – Credito Cooperativo di Chiusi e Montepulciano

Banco di Credito Paolo Azzoaglio Banco Marchigiano BCC Agrobresciano BCC Bergamo e Valli BCC dell'Oglio e del Serio BCC di Ancona e Falconara Marittima BCC di Cagliari BCC di Castagneto Carducci BCC di Recanati e Colmurano BCC Umbria – società cooperativa BCC Valdostana Cooperative De Credit Valdotaine BTL – Banca del Territorio Lombardo CentroMarca Banca Credito Cooperativo di Treviso e Venezia CR di Bra Crédit Agricole Carispezia Crédit Agricole FriulAdria Credito Cooperativo Romagnolo Bcc di Cesena e Gatteo CRU di Bolzano CRU di Rovereto BCC Iccrea BancaImpresa Mediocredito del Friuli Mediocredito Italiano Unipol Banca ViVal Banca - BCC Montecatini Terme e Bientina e S.Pietro in Vincio Soc. Coop.

A questo elenco ritengo saggio aggiungere anche le banche che hanno il giudizio sospeso come MPS, Banca Carige, Banca Popolare di Bari, Banca Progetto e Cassa di risparmio di Orvieto.

Giunto al termine di questo elenco, se sei cliente di una di queste banche probabilmente ti starai chiedendo "cosa mi conviene fare? Rimango cliente oppure divento cliente di un'altra banca?".

Nell'effettuare la tua valutazione, parti da un concetto base della finanza personale: "sperare" che la propria banca non fallisca non è una strategia di investimento ma bensì una scommessa sul futuro finanziario tuo e della tua famiglia!!

Detto questo, personalmente sono un convinto sostenitore del motto "prevenire è meglio che curare" per cui se sei cliente di una di queste banche, ritengo che sia saggio che ti inizi a guardare intorno per cambiare banca!

Non aspettare che la situazione peggiori, potrebbe essere tardi!

Meglio muoversi per tempo, quando non c'è urgenza e l'emotività non gioca brutti scherzi ed è possibile pianificare ogni spostamento con calma!

Consulta subito l'elenco delle banche più sicure e solide, se fossi in te, io inizierei la ricerca di una nuova banca partendo proprio da quella classifica! 

Autore: Gabriele Bellelli Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online