Italia markets close in 55 minutes
  • FTSE MIB

    22.505,81
    -144,97 (-0,64%)
     
  • Dow Jones

    31.252,29
    +63,91 (+0,20%)
     
  • Nasdaq

    13.516,08
    +58,83 (+0,44%)
     
  • Nikkei 225

    28.756,86
    +233,60 (+0,82%)
     
  • Petrolio

    53,03
    -0,28 (-0,53%)
     
  • BTC-EUR

    25.875,26
    -1.778,85 (-6,43%)
     
  • CMC Crypto 200

    626,34
    -53,57 (-7,88%)
     
  • Oro

    1.866,40
    -0,10 (-0,01%)
     
  • EUR/USD

    1,2170
    +0,0055 (+0,45%)
     
  • S&P 500

    3.859,75
    +7,90 (+0,21%)
     
  • HANG SENG

    29.927,76
    -34,71 (-0,12%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.627,38
    +3,34 (+0,09%)
     
  • EUR/GBP

    0,8862
    -0,0005 (-0,05%)
     
  • EUR/CHF

    1,0767
    +0,0000 (+0,00%)
     
  • EUR/CAD

    1,5345
    +0,0055 (+0,36%)
     

Banche, Mustier: per noi tre istituti forti meglio che due

Bos
·1 minuto per la lettura

Milano, 6 ago. (askanews) - "Noi riteniamo che l'Italia debba avere banche forti per finanziare l'economia. L'Antitrust ha chiesto la nostra opinione e noi abbiamo risposto che forse sarebbe stato meglio per il Paese avere tre banche forti in termini competitivi piuttosto che due". Lo ha detto l'Ad di UniCredit, Jean Pierre Mustier, in merito alla posizione assunta dall'istituto con l'Antitrust riguardo all'integrazione tra Intesa Sanpaolo e Ubi. Nella conferenza stampa sui conti del primo semestre 2020, Mustier ha aggiunto: "Crediamo che la rottura del mercato (disruption) sia un'opportunità per il Paese".