Italia markets close in 6 hours 11 minutes
  • FTSE MIB

    23.775,14
    +93,57 (+0,40%)
     
  • Dow Jones

    31.802,44
    +306,14 (+0,97%)
     
  • Nasdaq

    12.609,16
    -310,99 (-2,41%)
     
  • Nikkei 225

    29.027,94
    +284,69 (+0,99%)
     
  • Petrolio

    65,74
    +0,69 (+1,06%)
     
  • BTC-EUR

    45.591,72
    +3.407,42 (+8,08%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.095,78
    +71,57 (+6,99%)
     
  • Oro

    1.701,00
    +23,00 (+1,37%)
     
  • EUR/USD

    1,1908
    +0,0055 (+0,46%)
     
  • S&P 500

    3.821,35
    -20,59 (-0,54%)
     
  • HANG SENG

    28.773,23
    +232,40 (+0,81%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.778,08
    +14,84 (+0,39%)
     
  • EUR/GBP

    0,8581
    +0,0012 (+0,14%)
     
  • EUR/CHF

    1,1096
    +0,0005 (+0,04%)
     
  • EUR/CAD

    1,5012
    +0,0018 (+0,12%)
     

Banche in netto rialzo su effetto arrivo Draghi, calo spread, ipotesi M&A

·1 minuto per la lettura
Mario Draghi durante un incontro Bce a Francoforte

Banche e finanziari in gran spolvero a Piazza Affari sull'effetto ipotesi governo Draghi e grazie al deciso ridimensionamento dello spread del rendimento fra titoli di Stato decennali italiani e tedeschi oggi intorno a 104 punti base.

Intorno alle 11,00 Intesa SP sale del 5,3%, denaro anche su Unicredit (+4,4%), Bper (+4,5%) e Banco Bpm (+4,9%). Ben raccolta anche Mediobanca (+3%). Acquisti sulle società di asset managament come Banco Mediolanum (+3,7%). L'indice delle banche italiano guadagna il 4,3%.

Secondo un primario broker italiano, la nomina di Draghi potrebbe avere un duplice effetto positivo per il settore grazie sia alla potenziale chiusura dello spread Btp/Bund, che permetterà alle banche di ulteriormente rafforzare i capital ratios, sia alla potenziale accelerazione del processo di consolidamento del settore.

Luigi De Bellis, co-responsabile Ufficio Studi di Equita, rileva che "la credibilità di Draghi a livello internazionale potrebbe spostare flussi di capitale sull'Italia e in una prima fase suggeriamo di puntare su titoli liquidi che traggono vantaggio dalla riduzione dello spread, dall`implementazione degli investimenti legati al Recovery Fund e/o dalla riduzione dello `sconto Italia`". Nel settore bancario, il broker punta in particolare su Intesa, Mediobanca e Mediolanum.

(Giancarlo Navach, in redazione a Milano Cristina Carlevaro)