Italia markets close in 6 hours 31 minutes
  • FTSE MIB

    21.859,71
    -241,52 (-1,09%)
     
  • Dow Jones

    30.946,99
    -491,31 (-1,56%)
     
  • Nasdaq

    11.181,54
    -343,06 (-2,98%)
     
  • Nikkei 225

    26.804,60
    -244,87 (-0,91%)
     
  • Petrolio

    111,63
    -0,13 (-0,12%)
     
  • BTC-EUR

    19.046,12
    -1.140,06 (-5,65%)
     
  • CMC Crypto 200

    433,18
    -16,89 (-3,75%)
     
  • Oro

    1.816,90
    -4,30 (-0,24%)
     
  • EUR/USD

    1,0510
    -0,0015 (-0,15%)
     
  • S&P 500

    3.821,55
    -78,56 (-2,01%)
     
  • HANG SENG

    21.996,89
    -422,08 (-1,88%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.518,38
    -30,91 (-0,87%)
     
  • EUR/GBP

    0,8632
    +0,0006 (+0,06%)
     
  • EUR/CHF

    1,0040
    -0,0076 (-0,75%)
     
  • EUR/CAD

    1,3530
    -0,0093 (-0,68%)
     

Banche russe applicano commissioni su conti valuta estera per ridurre esposizione

Una bandiera russa davanti alla Torre Spasskaya del Cremlino a Mosca

(Reuters) - Alcune grandi banche russe hanno iniziato ad applicare commissioni per i conti in dollari ed euro dopo che le autorità hanno annunciato di voler prendere in considerazione l'imposizione di tassi di interesse negativi per i depositi in valuta estera, scatenando le ire dei clienti.

La Russia sta valutando la possibilità di imporre tassi negativi sui depositi in euro e dollari per incentivare l'uso di altre valute, ha detto il mese scorso la banca centrale, specificando che la misura dovrebbe riguardare le imprese e non i clienti privati delle banche.

Ma oggi la banca online russa Tinkoff ha annunciato un addebito mensile dell'1% per alcuni conti forex dopo che l'unità russa di Raiffeisen Bank International , aveva paventato tassi di interesse negativi su alcuni depositi in valuta estera a partire dal 30 giugno.

Tinkoff, che ha offerto incentivi sui tassi di cambio per incentivare i russi a convertire le disponibilità in valuta estera in rubli, ha detto che la commissione di servizio dell'1% sarà detratta mensilmente sui conti in dollari, euro, sterline e franchi svizzeri con un saldo superiore a 1.000 dollari, a partire dal 23 giugno.

Raiffeisen ha reso noto di voler aumentare le commissioni per i trasferimenti di valuta estera, mentre Rosbank, venduta a maggio da Societe Generale a una società legata all'oligarca russo Vladimir Potanin, sta valutando di applicare commissioni sui conti in dollari e in euro entro la fine di giugno.

Dopo la dichiarazione della banca, i clienti di Tinkoff, di proprietà di Tcs Group Holding, si sono lamentati dei bancomat vuoti su un forum.

"Allora fateci prelevare i soldi, cosa state combinando razza di mostri!", ha scritto un utente subito dopo che la banca ha annunciato l'introduzione della commissione.

Il servizio di supporto di Tinkoff ha risposto a un reporter di Reuters dicendo che i bancomat vengono ricaricati regolarmente, ma non ha saputo dire con certezza quando verranno aggiunti contanti a quelli che si sono svuotati.

Anche la Uralsib Bank, uno dei 25 maggiori istituti di credito russi, ha introdotto una commissione sui conti in euro.

(Tradotto da Luca Fratangelo, editing Stefano Bernabei)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli