Italia Markets closed

Banche, Uilca: incontro con Abi segna fase di possibile svolta

Red/Rar

Milano, 26 nov. (askanews) - "La trattativa di oggi è stata importante e segna una fase di possibile svolta. Bisogna però stare attenti a quale direzione si deciderà di intraprendere". Lo ha detto il segretario generale della Uilca, Massimo Masi, al termine dell'incontro Abi-sindacati sul rinnovo del contratto. "La controparte datoriale ha fornito alcune risposte per quanto riguarda la parte normativa e sociale, evitando di fornire però risposte in merito alla parte economica, il Tfr e gli inquadramenti".

"E' indispensabile capire il contenuto dei testi che ci verrà presentato il 28 - ha proseguito Masi - Le tutele e in particolare la reintegra (ex art. 18) sono temi fondamentali per tutelare le colleghe e i colleghi che ad oggi lavorano con estrema precarietà e ansia per i crescenti carichi di lavoro e responsabilità". La Uilca ha apprezzato il fatto che l'Abi sia entrata nel merito della piattaforma sindacale, pur non nascondendo che mancano ancora risposte su elementi qualificanti della piattaforma prima richiamati.

La Uilca ribadisce la centralità del Ccnl, rimarcando attenzione sulla valorizzazione della persona e della dignità del lavoro, attraverso la richiesta salariale, l'abolizione della penalizzazione del livello di inserimento e il riconoscimento di diritti e tutele. "Importante la previsione di precise norme di raccordo tra i due livelli di contrattazione che evitino eventuali deroghe alle norme nazionali".

Il tema del Tfr è una partita su cui il sindacato non intende indietreggiare. Siamo in un momento delicato della trattativa e occorrerà valutare bene i prossimi passi, da cui dipenderà l'esito del confronto sul contratto - ha concluso Masi - Come Uilca abbiamo sempre dimostrato la massima disponibilità a una trattativa serrata nella speranza che si possa chiudere entro la fine dell'anno, stando attenti però a non fare passi affrettati, affrontando tutti i temi rappresentati unitariamente nella piattaforma sindacale".