I mercati italiani sono chiusi

Banco Bpm, Aviva esercita put su quota joint venture assicurazioni

MILANO (Reuters) - Aviva ha esercitato l'opzione di vendita dell'intera quota di partecipazione nella joint venture assicurativa con Banco Bpm.

L'esercizio della put segue la disdetta dell'accordo distributivo nel ramo protezione, annunciata lo scorso 30 giugno, con Avipop Assicurazioni e la sua controllata al 100% Avipop Vita.

Le vendita riguarda il 50% più una azione di Avipop Assicurazioni detenute tramite Aviva Italia Holding.

La determinazione del prezzo della put, in base agli accordi di partnership del 2007 presi tra l'ex Banco Popolare e Aviva è demandata a due esperti indipendenti (una banca d'affari o una società di revisione e un esperto attuariale) salvo un diverso accordo tra le parti. Il pagamento sarà effettuato incontanti al completamento dell'operazione.

La risoluzione della partnership di Banco Bpm con Aviva si accompagna a quella nel ramo vita con il gruppo Unipol. A fine giungo la compagnia bolognese ha comunicato l'esercizio dell'opzione di vendita della propria partecipazione (50%+1 azione) in Popolare Vita, jv nata nel 2007 tra l'ex Banco Popolare e Fonsai. Anche in questo caso, in mancanza di un accordo, il prezzo della put sarà definito da terzi.

Secondo alcune indiscrezioni stampa la valutazione complessiva delle due quote è di circa 700 milioni di euro, di cui 500 per quella di Unipol in Popolare Vita e 200 per quella di Aviva in Avipop Assicurazioni.

Banco Bpm stima un impatto negativo di circa 74 punti base sul Cet1 ratio fully phased dall'esercizio delle put che però conta sostanzialmente di neutralizzare alla fine del processo di razionalizzazione del comparto assicurativo che l'istituto ha avviato nell'ambito di un generale riassetto delle fabbriche prodotto in seguito alla fusione.

L'istituto guidato da Giuseppe Castagna ha già avviato la ricerca del nuovo partner assicurativo che subentrerà negli accordi e che secondo indiscrezioni stampa, vede in pole position Cattolica Assicurazioni e i francesi di Coveà, quest'ultima già in rapporti con Banco Bpm in Bipemme Assicurazioni.


Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia