Italia markets closed
  • Dow Jones

    31.820,53
    +558,63 (+1,79%)
     
  • Nasdaq

    11.506,54
    +151,92 (+1,34%)
     
  • Nikkei 225

    27.001,52
    +262,49 (+0,98%)
     
  • EUR/USD

    1,0692
    +0,0130 (+1,23%)
     
  • BTC-EUR

    27.385,18
    -822,75 (-2,92%)
     
  • CMC Crypto 200

    657,12
    -17,76 (-2,63%)
     
  • HANG SENG

    20.470,06
    -247,18 (-1,19%)
     
  • S&P 500

    3.965,89
    +64,53 (+1,65%)
     

Banco Bpm, utile trim1 +77,6%, sopra attese, prosegue derisking

Il logo Banco Bpm a Milano.

MILANO (Reuters) - Banco Bpm ha chiuso il primo trimestre con un utile netto sopra le attese beneficiando di un calo delle rettifiche su crediti che ha portato l'istituto a raggiungere il livello più basso mai raggiunto del costo del rischio.

L'utile netto dei primi tre mesi dell'anno è stato pari a 177,8 milioni, in crescita del 77,6% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, sopra le attese degli analisti in un sondaggio Reuters di 131 milioni di euro.

Le rettifiche sui crediti nette hanno registrato una riduzione del 30,4% a 151,1 milioni, comprendendo l'impatto derivante dall’incremento dei target di cessione di crediti non performing, con un costo del rischio di 54 punti base.

A questo proposito la banca continua la strategia di riduzione degli Npl per un valore complessivo di oltre un miliardo entro la presentazione dei risultati del primo semestre dell'anno.

Nell'ambito di questa strategia, a fine aprile scorso Banco Bpm ha approvato la cessione di un portafoglio di Utp e sofferenze con un valore lordo di circa 0,7 miliardi (progetto Argo) che consente la discesa del Npe ratio lordo al 4,9% adjusted.

Sul fronte dei ricavi, il margine di interesse si attesta a attesta a 511,5 milioni in crescita del 3% su anno e le commissioni nette a 480,1 milioni, +1,8%.

In deciso progresso il risultato del trading, positivo per 127,9 milioni (+28,3%).

Migliorano anche i costi, che scendono del 3% con un cost/income dal 52,7% da 57,5% del quarto trimestre.

La banca è ben posizionata per beneficiare del rialzo dei tassi con una 'sensitivity' del margine di interesse pari a 415 milioni nell'ipotesi in cui si verifichi uno 'shift parallelo' della curva dei tassi di +100 punti base.

Sotto il profilo patrimoniale a fine marzo il Cet1 ratio phased-in è pari al 14,0% rispetto al 14,7% di fine dicembre a causa del calo della riduzione delle riserve da valutazione dei titoli valutati al fair value.

Il Cet 1fully pashed scende al 13,1% dal 13,4%

Per il testo integrale del comunicato i clienti Reuters possono cliccare su

(Andrea Mandalà, editing Stefano Bernabei)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli