Italia Markets close in 4 hrs 19 mins

Bankitalia, ad agosto sofferenze calano ancora

webinfo@adnkronos.com

Ad agosto continua il calo delle sofferenze bancarie, diminuite del 23,6 per cento sui dodici mesi (-23,4 in luglio), per effetto di alcune operazioni di cartolarizzazione. Lo rileva la Banca d'Italia nel bollettino "Banche e moneta: serie nazionali". Da Via Nazionale si sottolinea inoltre un rallentamento della crescita dei prestiti al settore privato aumentati dello 0,6 per cento sui dodici mesi (0,7 in luglio). 

Palazzo Koch segnala ancora che i prestiti alle famiglie hanno lievemente decelerato, al 2,4 per cento dal 2,5 del mese precedente, mentre quelli alle società non finanziarie sono diminuiti dello 0,7 per cento (-0,5 nel mese precedente). Dal bollettino di Bankitalia emerge come complessivamente ad agosto i depositi del settore privato sono cresciuti del 6,4 per cento sui dodici mesi (contro il 5,1 in luglio); la raccolta obbligazionaria è diminuita del 2,4 per cento (-2,6 nel mese precedente).  

 

 

Riguardo i tassi di interesse sui prestiti erogati alle famiglie per l’acquisto di abitazioni, comprensivi delle spese accessorie, Bankitalia riferisce che si sono collocati al 2,08 per cento (2,09 in luglio); quelli sulle nuove erogazioni di credito al consumo all’8,27 per cento. I tassi di interesse sui nuovi prestiti alle società non finanziarie sono risultati pari all’1,26 per cento (1,37 nel mese precedente); quelli sui nuovi prestiti di importo fino a 1 milione di euro sono stati pari all’1,90 per cento, mentre quelli sui nuovi prestiti di importo superiore a tale soglia si sono collocati allo 0,77 per cento. I tassi passivi sul complesso dei depositi in essere sono stati pari allo 0,37 per cento, conclude Bakitalia.