Italia Markets closed

Bankitalia: avviare nuove fusioni, servono banche più grandi

Glv

Roma, 4 ott. (askanews) - Nel settore bancario sono indispensabili nuove fusioni, perchè banche più grandi possono affrontare meglio il nuovo contesto di mercato sempre più digitale.

Lo ha sottolineato la vicedirettrice generale della Banca d'Italia, Alessandra Perrazzelli, secondo cui "in passato le fusioni e le acquisizioni hanno rappresentato la modalità più diffusa e rapida con cui sono stati riassorbiti gli eccessi di capacità produttiva nel settore bancario, tramite l'uscita dal mercato degli intermediari meno efficienti. Vi è ora la necessità che si avvii un nuovo ciclo di aggregazioni".

"Per gran parte delle banche meno significative - ha spiegato la vicedg alla 51esima Giornata del credito - soprattutto quelle situate nel Mezzogiorno, gli indicatori di redditività e di efficienza si collocano su livelli assai inferiori alla media. Per questi intermediari appare assai difficile prefigurare un modello di attività sostenibile senza forme di aggregazione".

"Banche più grandi e più efficienti - ha aggiunto Perrazzelli - sono verosimilmente in grado di sostenere con minori difficoltà gli ingenti investimenti richiesti per posizionarsi nel nuovo contesto di mercato determinato dalla digitalizzazione dell'offerta dei servizi finanziari".