Italia markets close in 2 hours 35 minutes
  • FTSE MIB

    23.164,30
    +66,15 (+0,29%)
     
  • Dow Jones

    31.961,86
    +424,51 (+1,35%)
     
  • Nasdaq

    13.597,97
    0,00 (0,00%)
     
  • Nikkei 225

    30.168,27
    +496,57 (+1,67%)
     
  • Petrolio

    63,25
    +0,03 (+0,05%)
     
  • BTC-EUR

    42.024,50
    -12,25 (-0,03%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.026,31
    +31,64 (+3,18%)
     
  • Oro

    1.779,30
    -18,60 (-1,03%)
     
  • EUR/USD

    1,2223
    +0,0055 (+0,45%)
     
  • S&P 500

    3.925,43
    +44,06 (+1,14%)
     
  • HANG SENG

    30.074,17
    +355,93 (+1,20%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.707,84
    +1,85 (+0,05%)
     
  • EUR/GBP

    0,8639
    +0,0039 (+0,45%)
     
  • EUR/CHF

    1,1079
    +0,0051 (+0,47%)
     
  • EUR/CAD

    1,5251
    +0,0026 (+0,17%)
     

Bankitalia: il debito pubblico a fine 2020 sale 2.569,3 miliardi

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 15 feb. (askanews) - A fine 2020 il debito pubblico italiano ha raggiunto quota 2.569,3 miliardi. Lo rende noto la Banca d'Italia che ha diffuso le stime del debito e del fabbisogno delle amministrazioni pubbliche per il 2020. A fine 2019 il debito delle amministrazioni pubbliche ammontava a 2.409,9 miliardi (134,7% del Pil). A fine novembre 2020 il debito era invece pari a a 2.586,5 miliardi.

L'aumento del debito nel 2020 (159,4 mld sul 2019) ha riflesso sia il fabbisogno delle amministrazioni pubbliche (152,4 mld) sia l'incremento delle disponibilità liquide del Tesoro (9,6 mld, a 42,5). Gli scarti e i premi all'emissione e al rimborso, la rivalutazione dei titoli indicizzati all'inflazione e la variazione del cambio hanno complessivamente diminuito il debito per 2,6 miliardi.

Nel dettaglio, il debito consolidato delle amministrazioni centrali è cresciuto di 160,1 miliardi, a 2.484,9, quello delle amministrazioni locali è diminuito di 0,8 miliardi, a 84,2, il debito degli enti di previdenza è rimasto sostanzialmente stabile.

Lo scorso dicembre la durata media del debito era pari a 7,4 anni da 7,3 del 2019. Nel corso del 2020 la quota del debito detenuta dalla Banca d'Italia è cresciuta per effetto degli acquisti di titoli pubblici nell'ambito dei programmi decisi dall'Eurosistema, collocandosi al 21,6% (16,8% a fine 2019).