Italia markets open in 3 hours 5 minutes
  • Dow Jones

    30.946,99
    -491,31 (-1,56%)
     
  • Nasdaq

    11.181,54
    -343,06 (-2,98%)
     
  • Nikkei 225

    26.730,93
    -318,54 (-1,18%)
     
  • EUR/USD

    1,0532
    +0,0007 (+0,06%)
     
  • BTC-EUR

    19.240,68
    -569,78 (-2,88%)
     
  • CMC Crypto 200

    438,79
    -11,27 (-2,50%)
     
  • HANG SENG

    21.999,66
    -419,31 (-1,87%)
     
  • S&P 500

    3.821,55
    -78,56 (-2,01%)
     

Bankitalia: ogni figlio 'costa' a famiglia 640 euro al mese

(Adnkronos) - Nel periodo 2017-2020, i nuclei familiari composti da due adulti e uno o più figli minori hanno speso in media poco più di 640 euro al mese per mantenere ogni figlio. Lo rileva Bankitalia nella relazione annuale. Questo costo comprende gli acquisti di beni e servizi destinati esclusivamente ai figli (alimenti per neonati e rette scolastiche) e una quota dei consumi rilevati a livello familiare (spese per l’abitazione e per i trasporti). Quasi il 60 per cento della spesa è stato destinato a soddisfare bisogni primari (alimentari, abbigliamento e spese per la casa, istruzione e salute).

Nel Mezzogiorno la spesa per figlio è risultata inferiore rispetto al Centro Nord; l’incidenza sulla spesa media delle famiglie è tuttavia simile nelle due macroaree. Il divario ha riguardato per circa un quinto le spese per la casa, che riflettono il più elevato costo degli immobili nelle regioni centro-settentrionali, e per circa due terzi i consumi meno essenziali (tempo libero, trasporti e altro) . L’importo, pressoché stabile nel triennio 2017-19, si è contratto nel 2020 a 580 euro (12 per cento in meno sul 2019), quando i timori del contagio e le restrizioni alla mobilità connesse con la pandemia hanno fortemente ridotto la spesa per consumi, in particolare per i trasporti e per il tempo libero.

Nel Centro Nord inoltre interessa tutte le fasce di reddito: il più elevato costo degli immobili nell'area induce le famiglie numerose a sacrificare le altre voci di consumo per soddisfare la necessità di spazi abitativi più ampi. Dallo scorso marzo è iniziata l’erogazione dell’assegno unico e universale per rafforzare le misure di sostegno economico ai nuclei con figli. L’ammontare massimo dell’assegno, secondo Bankitalia, ''sarebbe sufficiente a sostenere, a seconda dell’approccio di stima, tra un terzo e la metà circa delle spese necessarie alle famiglie nel primo quinto di reddito per mantenere un minore''.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli