Italia markets closed
  • Dow Jones

    34.081,76
    -118,91 (-0,35%)
     
  • Nasdaq

    13.899,43
    -152,91 (-1,09%)
     
  • Nikkei 225

    29.685,37
    +2,00 (+0,01%)
     
  • EUR/USD

    1,2041
    +0,0061 (+0,51%)
     
  • BTC-EUR

    46.313,68
    +163,04 (+0,35%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.262,72
    -36,24 (-2,79%)
     
  • HANG SENG

    29.106,15
    +136,44 (+0,47%)
     
  • S&P 500

    4.161,91
    -23,56 (-0,56%)
     

Bankitalia su QE pandemico Bce: da marzo 2020 abbiamo acquistato titoli per 116 miliardi

Redazione Finanza
·1 minuto per la lettura

Bankitalia ha contribuito agli acquisti lanciati dalla Bce con il QE pandemico con 116 miliardi nell'anno partito dal marzo del 2020. E' quanto emerge dalla relazione del governatore Ignazio Visco all'Assemblea ordinaria dei partecipanti al capitale della Banca d'Italia. "Nel marzo 2020 - ha spiegato Visco - abbiamo deliberato l'avvio di un nuovo programma di acquisto di titoli pubblici e privati per l'emergenza pandemica (Pandemic Emergency Purchase Programme, PEPP), la cui dotazione iniziale di 750 miliardi è stata innalzata fino a 1.850 miliardi in seguito agli aumenti decisi nei mesi di giugno e dicembre; 116 miliardi sono stati acquistati nell'anno dalla Banca d'Italia. L'orizzonte degli acquisti netti dei titoli del PEPP è stato esteso almeno sino alla fine di marzo 2022, mentre il reinvestimento del capitale rimborsato sui titoli in scadenza è previsto almeno sino alla fine del 2023". Nella riunione (del Consiglio direttivo della Bce) dello scorso 11 marzo, sulla base di una valutazione congiunta delle condizioni di finanziamento e delle prospettive di inflazione - ha continuato il governatore - il Consiglio direttivo ha deciso di intensificare significativamente rispetto ai primi mesi dell'anno e sino alla fine di giugno il ritmo degli acquisti a valere su tale programma; gli interventi continueranno comunque a essere condotti in maniera flessibile in base alle condizioni di mercato".