Italia markets open in 8 hours 14 minutes

Bankitalia, Uif: nel 2019 crescono segnalazioni ... -2-

Glv

Roma, 1 lug. (askanews) - Ad aprile del 2019, spiega il direttore dell'Uif, " stata avviata, con le comunicazioni oggettive, la rilevazione dei versamenti e dei prelevamenti in contanti caratterizzati da elevate potenzialit di impiego a fini illeciti. La nuova base dati rappresenta un importante strumento di arricchimento dell'analisi delle segnalazioni sospette ma consente anche di identificare attivit frammentate che possono sfuggire ai singoli operatori. Le comunicazioni relative ai primi nove mesi rilevati (aprile-dicembre 2019) hanno evidenziato una media mensile di 4,2 milioni di operazioni e importi per circa 22,5 miliardi di euro".

"L'attivit - sottolinea Clemente - di elaborazione e monitoraggio delle segnalazioni antiriciclaggio aggregate e di quelle relative alle operazioni in oro ha consentito all'Uif di individuare posizioni anomale che sono state oggetto di successiva attivit di indagine da parte degli organi investigativi. L'analisi dei bonifici da e verso l'estero ha evidenziato, a fronte di un debole incremento complessivo, una significativa crescita di quelli nei confronti di paesi a fiscalit privilegiata (in entrata +9,3%, in uscita +4,9%)".

Gli scambi informativi con l'autorit giudiziaria hanno avuto "un forte aumento rispetto agli anni precedenti. Si sono particolarmente intensificate le interlocuzioni con le Direzioni distrettuali antimafia (Dda). Sono state intraprese numerose iniziative di collaborazione con la Vigilanza della Banca d'Italia e con autorit di settore. A settembre stato siglato il nuovo protocollo d'intesa tra la Uif e l'Autorit nazionale anticorruzione (Anac)".

"Un importante sviluppo - aggiunge Clemente - stato registrato nei volumi e nelle forme di scambio con le Fiu estere (Financial information unit, ndr), che hanno dato rilevanti contributi alle indagini nazionali e hanno consentito pure il blocco di fondi all'estero. Sono state avviate ulteriori analisi congiunte su casi di rilievo cross-border nell'ambito della piattaforma delle Fiu dell'Unione Europea".