Annuncio pubblicitario
Italia markets open in 2 hours 54 minutes
  • Dow Jones

    38.996,39
    +47,37 (+0,12%)
     
  • Nasdaq

    16.091,92
    +144,18 (+0,90%)
     
  • Nikkei 225

    39.922,66
    +756,47 (+1,93%)
     
  • EUR/USD

    1,0815
    +0,0008 (+0,08%)
     
  • Bitcoin EUR

    56.869,98
    -648,57 (-1,13%)
     
  • CMC Crypto 200

    885,54
    0,00 (0,00%)
     
  • HANG SENG

    16.636,06
    +124,62 (+0,75%)
     
  • S&P 500

    5.096,27
    +26,51 (+0,52%)
     

Bankitalia vede risalita crediti deteriorati banche, servono rettifiche tempestive - Panetta

Il governatore della Banca d'Italia, Fabio Panetta, partecipa a una conferenza bancaria a Roma

MILANO (Reuters) - L'indebolimento della congiuntura economica e l'alto livello dei tassi di interesse può portare ad una risalita dei crediti deteriorati nei portafogli delle banche, cui bisogna far fronte con azioni tempestive di rettifiche di valore.

E' quanto ha detto il governatore della Banca d'Italia Fabio Panetta sottolineando inoltre una possibile riduzione della redditività bancaria nei prossimi due anni rispetto agli elevati livelli raggiunti per il venir meno dei fattori che hanno finora rafforzato gli istituti.

"Secondo nostre proiezioni, l'effetto congiunto del rallentamento ciclico e degli alti tassi d'interesse potrebbe provocare un'inversione della dinamica dei crediti deteriorati", ha detto Panetta nel suo primo intervento pubblico in Italia in occasione dell'evento per celebrare i 60 anni di Iccrea Banca.

"Il livello relativamente elevato dei tassi ufficiali contribuirebbe a innalzare il costo della raccolta e a comprimere i ricavi da interessi", ha aggiunto il nuovo governatore ricordando inoltre che le condizioni di liquidità diventano meno favorevoli a causa della contrazione del bilancio dell'Eurosistema.

Di fronte a questi rischi, osserva, le banche devono operare fin da adesso per adeguare "tempestivamente" le rettifiche su crediti e attuare prontamente adeguati piani di finanziamento adattati alla minore offerta di liquidità.

"Nelle scorse settimane abbiamo sollecitato in tal senso le banche sotto la nostra diretta supervisione", dice.

Panetta ha evidenziato, tuttavia, come il sistema bancario italiano sia "in grado di gestire sviluppi favorevoli", potendo contare su una "soddisfacente condizione reddituale e patrimoniale".

"Ci si può attendere che nel prossimo biennio la sua redditività si riduca, ma rimanga ampiamente positiva", conclude.

(Giuseppe Fonte, in redazione Andrea Mandalà, editing Francesca Piscioneri)