Italia markets close in 1 hour 26 minutes
  • FTSE MIB

    21.765,63
    -322,73 (-1,46%)
     
  • Dow Jones

    30.873,12
    -123,86 (-0,40%)
     
  • Nasdaq

    13.707,13
    +164,07 (+1,21%)
     
  • Nikkei 225

    28.822,29
    +190,84 (+0,67%)
     
  • Petrolio

    52,18
    -0,09 (-0,17%)
     
  • BTC-EUR

    28.440,83
    +951,10 (+3,46%)
     
  • CMC Crypto 200

    692,33
    +15,43 (+2,28%)
     
  • Oro

    1.856,30
    +0,10 (+0,01%)
     
  • EUR/USD

    1,2129
    -0,0046 (-0,38%)
     
  • S&P 500

    3.853,83
    +12,36 (+0,32%)
     
  • HANG SENG

    30.159,01
    +711,16 (+2,41%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.557,51
    -44,90 (-1,25%)
     
  • EUR/GBP

    0,8874
    -0,0018 (-0,21%)
     
  • EUR/CHF

    1,0772
    +0,0002 (+0,02%)
     
  • EUR/CAD

    1,5437
    -0,0061 (-0,40%)
     

Barilla, 11 milioni di bonus a dipendenti per impegno durante pandemia

·1 minuto per la lettura
Pacchi di pasta Barilla

MILANO (Reuters) - Barilla pagherà quest'anno un totale di 11 milioni di euro in bonus per ricompensare gli 8.400 dipendenti dell'azienda che hanno garantito la produzione di prodotti alimentari nonostante la crisi del coronavirus.

Lo ha comunicato oggi il primo produttore di pasta al mondo.

L'Italia, il primo paese occidentale colpito dal virus, ha registrato 67.220 morti da Covid-19 dall'inizio dell'epidemia a febbraio, il paese con il bilancio di vittime più alto a livello europeo e il quinto a livello mondiale.

Tra marzo e aprile, durante la prima ondata del virus in Italia, il governo ha ordinato la chiusura delle fabbriche non essenziali per ridurre il rischio di contagio.

I produttori di alimentari e altri beni essenziali hanno potuto continuare a lavorare, adottando però misure speciali per proteggere i propri lavoratori.

"Lo sforzo congiunto dei nostri dipendenti durante la pandemia di Covid-19 ha garantito la continuità dell'attività in tutti i siti produttivi", ha scritto in un comunicato il presidente Guido Barilla.

Barilla ha visto una crescente domanda per i propri prodotti, in particolare per i sughi, secondo il gruppo, aggiungendo che gli 11 milioni di euro si sommano al bonus standard che l'azienda paga ai propri dipendenti alla fine dell'anno.

Nel 2020 il produttore di pasta ha anche fatto diverse donazioni in denaro e in prodotti alimentari a organizzazioni sanitarie e persone in difficoltà.

Tra queste, il gruppo ha donato 500.000 dollari all'associazione non-profit "The Cure Alliance" per finanziare la ricerca di una cura contro Covid-19 basata sulle cellule staminali.

(Tradotto da Redazione Danzica, in Redazione a Milano Maria Pia Quaglia, enrico.sciacovelli@thomsonreuters.com, +48587696613)