Italia markets close in 7 hours 22 minutes
  • FTSE MIB

    23.222,72
    -42,14 (-0,18%)
     
  • Dow Jones

    31.535,51
    +603,14 (+1,95%)
     
  • Nasdaq

    13.588,83
    0,00 (0,00%)
     
  • Nikkei 225

    29.408,17
    -255,33 (-0,86%)
     
  • Petrolio

    59,78
    -0,86 (-1,42%)
     
  • BTC-EUR

    40.829,91
    +1.752,78 (+4,49%)
     
  • CMC Crypto 200

    987,24
    +0,59 (+0,06%)
     
  • Oro

    1.720,10
    -2,90 (-0,17%)
     
  • EUR/USD

    1,2002
    -0,0058 (-0,48%)
     
  • S&P 500

    3.901,82
    +90,67 (+2,38%)
     
  • HANG SENG

    29.095,86
    -356,71 (-1,21%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.703,75
    -2,87 (-0,08%)
     
  • EUR/GBP

    0,8651
    -0,0002 (-0,03%)
     
  • EUR/CHF

    1,1027
    +0,0009 (+0,08%)
     
  • EUR/CAD

    1,5230
    -0,0002 (-0,01%)
     

Barometro Crif: calano le richieste di prestiti, importo medio di 9.124 euro

Alessandra Caparello
·2 minuto per la lettura

Il 2020 sarà ricordato tristamente per l’emergenza sanitaria Covid-19, che i tra i vari effetti causati ha determinato anche una decisa contrazione della propensione degli italiani a richiedere un prestito per sostenere consumi e progetti di spesa. È quanto emerge dal Barometro del Credito alle Famiglie che segnala una flessione complessiva del -17,9% nelle richieste di finanziamento, rispetto al 2019. Nel dettaglio, nell’ultimo anno si è registrata una contrazione del -24,7% per le richieste di prestiti personali e del -13,5% per i prestiti finalizzati all’acquisto di beni e servizi quali ad esempio auto e moto, articoli di arredamento, elettronica ed elettrodomestici, impianti green e beni per l’efficientamento energetico della casa. Nel corso del 2020 l’importo medio dei finanziamenti richiesti (nell'aggregato di prestiti personali più finalizzati) si è assestato a 9.124 euro, con una flessione del -4,1% rispetto al 2019 che interrompe la dinamica positiva registrata nell’ultimo triennio. Relativamente alla distribuzione dei prestiti per fascia di importo, il dato cumulato conferma la preferenza degli italiani per valori inferiori ai 5.000 euro (il 48,8% del totale), seguiti dalle richieste comprese tra 10.001 e 20.000 euro (con il 21,2%) e tra 5.001 e 10.000 euro (con il 18,2%). Il Barometro inoltre precisa che le richieste di prestiti finalizzati vedono concentrare addirittura il 61,7 delle interrogazioni nella fascia al di sotto dei 5.000 euro in virtù della preponderanza dei cosiddetti ‘small ticket’. Per i prestiti personali, invece, si rileva una distribuzione più uniforme tra le diverse classi di importo fino a 20.000 euro, con il 30,9% del totale che si concentra nella classe al di sotto dei 5.000 euro, il 26,7% in quella compresa tra 5.001 e 10.000 euro e il 26,3% in quella tra 10.001 e 20.000 euro.