Barometro settimanale dell’Oro – 11 Febbraio 2013

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
BELI.PA30,200,22

Partecipa al nuovo incontro gratuito dal titolo: Come costruire un Portafoglio Forex e Diversificare il Rischio gratuito che Renato Decarolis terrà il prossimo 14 febbraio alle ore 18.30, rivolto sia a chi ha già una certa esperienza sul Forex, sia a chi non ha mai operato su tale mercato, ma che è comunque interessato a scoprire le potenzialità che ne offre. Le (Parigi: FR0000072399 - notizie) iscrizioni sono aperte.

L’oro ha aperto la settimana a $1.667,80 e ha chiuso a $1.668,50. Al Comex di New York i contratti futures sull’oro per consegna ad aprile quotano a $1.668,80.

Il Presidente degli USA, Barack Obama, ha sollecitato ai leaders del Partito Repubblicano e Democratico di ricercare una soluzione per sciogliere il nodo della questione del tetto del debito al fine di evitare il default tecnico previsto entro meta’ maggio di quest’anno.

Il Servizio Postale Statunitense ha addirittura annunciato, al fine di contenere le pesanti perdite di bilancio, di tagliare i costi relativi al recapito del Sabato.

A livello di analisi tecnica il metallo giallo rimane in una fase di consolidamento orizzontale (sedicesimo mese) che potrebbe protrarsi fino ad aprile (diciotto mesi, se prendiamo come riferimento la precedente fase di consolidamento terminata nel 2009). Non ci meraviglieremmo se vedessimo l’oro ritracciare verso i $1.550,00 prima di ripartire verso il target di medio termine posto a $1.800,00.

Il sentiment di breve periodo rimane leggermente negativo mentre rimangono inalterati i fondamentali del super-ciclo rialzista dei metalli preziosi monetari (oro e argento) nonche’ dei metalli preziosi non monetari (platino e palladio).

, Questa settimana il metallo giallo ha sfondato il record dei 5.000 yen per grammo (esattamente a 5.073 yen). Per quel che riguarda il prezzo di un’oncia d’oro in valuta giapponese, mercoledi’ si e’ toccato il top con 157.168 yen per poi ripiegare venerdi’ a 154.758 yen.

Proprio qualche settimana fa abbiamo affrontato in uno specifico video la crisi dell’economia del Giappone. Come puoi notare dal grafico qui sotto, in dodici anni lo yen giapponese ha subito un’epocale svalutazione di oltre l’80% nei confronti del metallo giallo.

Con le recenti manovre ultra-espansive del Governo di Shinzo Abe e della Banca Centrale Giapponese le Autorita’ si attendono un rialzo dell’indice Nikkei e un incremento dell’export di automobili ed elettronica di consumo (sperando nel contempo di stimolare anche la domanda e la crescita interna).

Ma l’esperimento avra’ anche un forte impatto negativo sul cittadino giapponese medio.

Date un’occhiata al prezzo del petrolio Brent comparato in yen (grafico sotto). La svalutazione dello Yen favorisce il rialzo del petrolio il quale si riflette negativamente su tutti i prezzi al consumo e alla produzione.

Ricordiamo che il Giappone e’ nazione con un forte import di oro nero in quanto non autosufficiente dal punto di vista energetico. Il Paese del Sol Levante e’ uno dei primi importatori al mondo di petrolio. Il petrolio, assieme al carbone, e’ utilizzato per alimentare le centrali nucleari.

Ottima la prestazione del platino.

In settimana e’ arrivato a quotare $1.738,00, in rialzo di oltre il 12% da inizio 2013. L’offerta di platino e’ ai minimi da 13 anni a questa parte a causa degli scioperi in Sudafrica (maggior produttore mondiale) e dei limiti geologici all’estrazione del metallo prezioso (nonche’ dei costi fissi industriali per il settore minerario che sono in netto rialzo).

Autore: Gennaro Porcelli Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito


Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 21.819,48 0,66% 17:30 CEST
Eurostoxx 50 3.189,81 0,44% 17:50 CEST
Ftse 100 6.703,00 0,42% 17:35 CEST
Dax 9.548,68 0,05% 17:45 CEST
Dow Jones 16.509,03 0,04% 21:10 CEST
Nikkei 225 14.404,99 0,97% 08:00 CEST

Ultime notizie dai mercati