Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.429,41
    -147,10 (-0,60%)
     
  • Dow Jones

    33.800,60
    +297,03 (+0,89%)
     
  • Nasdaq

    13.900,19
    +70,88 (+0,51%)
     
  • Nikkei 225

    29.768,06
    +59,08 (+0,20%)
     
  • Petrolio

    59,34
    -0,26 (-0,44%)
     
  • BTC-EUR

    50.692,79
    +1.457,25 (+2,96%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.235,89
    +8,34 (+0,68%)
     
  • Oro

    1.744,10
    -14,10 (-0,80%)
     
  • EUR/USD

    1,1905
    -0,0016 (-0,13%)
     
  • S&P 500

    4.128,80
    +31,63 (+0,77%)
     
  • HANG SENG

    28.698,80
    -309,27 (-1,07%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.978,84
    +1,01 (+0,03%)
     
  • EUR/GBP

    0,8679
    +0,0004 (+0,05%)
     
  • EUR/CHF

    1,1001
    -0,0011 (-0,10%)
     
  • EUR/CAD

    1,4906
    -0,0057 (-0,38%)
     

"Basta 'varianterrorismo', il vaccino funziona anche con la variante brasiliana"

Ilaria Betti
·.
·2 minuto per la lettura
(Photo: Getty Images)
(Photo: Getty Images)

“Basta ‘varianterrorismo’”. Il virologo Roberto Burioni ha spiegato che il vaccino potrebbe essere efficace anche sulla variante brasiliana (la P.1). “Novità sulla variante ’brasiliana (P.1) e la sua capacità di sfuggire ai vaccini - si legge nel post pubblicato sulla sua pagina Facebook -. Nei sieri dei vaccinati con vaccini a mRNA l’attività neutralizzante cala, ma rimane presente anche nel siero diluito 100 volte, pure nel paziente con la risposta più ‘debole’ al vaccino. Non sono ancora disponibili dati da sieri di vaccinati con il vaccino AstraZeneca”. Il virologo aggiunge poi il link allo studio, intitolato “Increased Resistance of SARS-CoV-2 Variant P.1 to Antibody Neutralization”.

Non è la prima volta che Burioni parla delle varianti o meglio della possibilità di batterle. Sul Corriere della Sera ha spiegato i contenuti di uno studio pubblicato su Nature Medicine e intitolato “Siamo in grado di combattere le varianti del coronavirus” ha spiegato che benché morbillo, rosolia, parotite, epatite A siano virus che mutano più del coronavirus, non sono riusciti a scampare alla risposta immunitaria, “infatti non riescono a infettare i guariti e sono ancora perfettamente controllati da vaccini introdotti molti decenni fa”. Questo fa ben sperare.

Novità sulla variante "brasiliana" (P.1) e la sua capacità di sfuggire ai vaccini. Nei sieri dei vaccinati con vaccini a...

Pubblicato da Medical Facts di Roberto Burioni su Mercoledì 3 marzo 2021

Ma non solo. “Se anche il coronavirus riuscisse a generare una variante in grado di evadere l’immunità indotta dal vaccino, questa variante potrebbe essere meno dannosa e/o meno contagiosa. Il campione del mondo nella disciplina ‘sfuggire al sistema immunitario’ è Hiv (il virus che causa l’Aids) - ha aggiunto il virologo - e per questo non siamo mai riusciti a produrre un vaccino in grado di bloccarlo. Però quando l’attacco l’abbiamo diretto dove non se lo aspettava (con i farmaci antivirali), Hi...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.