Bca MPS ancora in rally. Gli analisti però restano alla finestra

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
S24.MI1,090,04

Anche quest’oggi i riflettori a Piazza Affari continuano ad essere puntati su Banca MOnte Paschi, già al centro dell’attenzione dagli inizi della scorsa settimana. Dopo i crolli subito fino a giovedì scorso, il titolo prima del week-end ha messo a segno un poderoso balzo, chiudendo gli scambi con un rally di oltre l’11%. Gli acquisti proseguono anche nella sessione odierna visto che Banca Monte Paschi non è riuscita a fare prezzo per eccesso di rialzo in avvio di contrattazione. In seguito il titolo è stato ammesso agli scambi ed è arrivato a segnare un massimo intraday a 0,279 euro, con un progesso di oltre sette punti percentuali. Da questo livello si è avuto un ritracciamento e ora le azioni della banca senese vengono fotografate a 0,2699 euro, con un rialzo del 3,89%, sostenuto da volumi di scambio sempre decisamente esplosivi, visto che fino ad ora sono transitate sul mercato oltre 680 milioni di azioni, contro la media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a circa 168 milioni di pezzi. Nel corso di un’intervista rilasciata durante il week-end a Il Sole (Milano: S24.MI - notizie) 24 Ore, il presidente della banca, Alessandro Profumo, ha dichiarato che non sono previste ulteriori perdite sulle operazioni Patagonia e Nota Italia. Il manager ha inoltre aggiunto che il limite al diritto di voto al 4% verrà presto eliminato, auspicando al contempo l’‘ingresso di un socio finanziario di lungo periodo attraverso la sottoscrizione dell’aumento di capitale riservato da 1 miliardo di euro, che sarà completato entro il 2015. Nel frattempo l’assemblea degli azionisti venerdì scorso ha dato il via libera alla ricapitalizzazione necssaria per garantire allo Stato li sottostante dei Monti Bond, in modo da assicurarne il rimborso. L’importo, pari a 6,5 miliardi di euro, a fronte dei 3,9 miliardi di bond effettivamente emessi, tiene conto della possibilità del pagamento degli interessi attraverso l’emissione di nuovi Monti bond dello sconto, pari al 30%, a cui verranno valutate le azioni in caso di aumento di capitale. Sabato scorso intanto la Banca d’Italia ha dato il via libera all’emissione.

, Gli analisti di Equita SIM ricordano che il piano di Banca Monte Paschi prevede il rimborso dei Monti bond attraverso un aumento di capitale da 1 miliardo di euro senza diritto di opzione, ma anche tramite cessioni di asset e generazione di cassa. In attesa di novità non cambia la view della SIM milanese che sul titolo mantiene una raccomandazione “hold”, con un prezzo obiettivo a 0,17 euro, ben al di sotto dei prezzi correnti di Borsa. Lo stesso target price viene indicato da Banca IMI, i cui analisti suggeriscono di vendere Monte Paschi e non è certo più ottimistica la strategia di banca Akros che invita a ridurre l’esposizione al titolo in portafoglio. L’idea in generale è che gli analisti siano in attesa dell’appuntamento di metà febbraio quando sarà fatta maggiore chiarezza sui conti di Banca Monte Paschi che nel frattempo offre ottime opportunità per realizzare delle operazioni di trading anche intraday con potenziali ritorni molto interessanti. Quest’oggi intanto il portavoce del Commissario Ue ai Servizi Finanzairia e al mercato interno, ha dichiarato che spetta alle autorità bancarie itaiane verificare la correttezza dei controlli sulle attività di Monte Paschi, per fare luce anche su cosa sia realmente accaduto. Duro l’attacco che arriva dal Financial Times che trattando della vicenda che ha coinvolto la banca senese, ha messo in evidenza la necessità di una riforma del sistema bancario italiano. Il Financial Times critica anche la decisione del Governo di prestare denaro a Monte Paschi, dal momento che quaora la nuova gestione della stessa non fosse in grado di rimborsare il presto, il Governo sarà costretto a chieder di rivalersi sul patrimonio netto.

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito