Annuncio pubblicitario
Italia markets closed
  • FTSE MIB

    32.934,29
    +353,35 (+1,08%)
     
  • Dow Jones

    39.087,38
    +90,99 (+0,23%)
     
  • Nasdaq

    16.274,94
    +183,02 (+1,14%)
     
  • Nikkei 225

    39.910,82
    +744,63 (+1,90%)
     
  • Petrolio

    79,81
    +1,55 (+1,98%)
     
  • Bitcoin EUR

    57.085,45
    -623,93 (-1,08%)
     
  • CMC Crypto 200

    885,54
    0,00 (0,00%)
     
  • Oro

    2.091,60
    +36,90 (+1,80%)
     
  • EUR/USD

    1,0839
    +0,0032 (+0,29%)
     
  • S&P 500

    5.137,08
    +40,81 (+0,80%)
     
  • HANG SENG

    16.589,44
    +78,00 (+0,47%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.894,86
    +17,09 (+0,35%)
     
  • EUR/GBP

    0,8567
    +0,0010 (+0,12%)
     
  • EUR/CHF

    0,9573
    +0,0017 (+0,18%)
     
  • EUR/CAD

    1,4682
    +0,0013 (+0,09%)
     

Bce abbassa soglia accesso prestiti a Paesi extra Ue

Insegna all'esterno dell'edificio della Banca centrale europea a Francoforte, Germania

FRANKFURT (Reuters) - La Banca centrale europea ha detto che abbasserà la soglia di accesso per i prestiti alle banche centrali di Paesi extracomunitari in tempi di crisi.

Le modifiche dovrebbero rendere più facile per le economie più piccole al di fuori dei confini dell'Ue, come l'Ucraina, prendere in prestito euro dalla Bce in caso di tensioni finanziarie.

"Sulla base dell'esperienza acquisita durante la pandemia e la guerra della Russia in Ucraina, il nuovo quadro prevede un ampliamento delle condizioni di accesso in tempi di crisi o in presenza di un rischio elevato di concretizzazione di una crisi", ha detto la Bce.

I contratti Repo (repurchase agreement) con le banche centrali di Kosovo, Montenegro, San Marino, Macedonia del Nord, Andorra, Albania e Ungheria sono stati prorogati fino alla fine del prossimo anno.

Attualmente questi Repo, attraverso cui la Bce fornisce liquidità a fronte di collaterali, possono essere concessi solo ai Paesi che, a causa delle loro dimensioni, dell'elevato utilizzo dell'euro e dei legami finanziari ed economici con l'Ue, possono avere un impatto sulle politiche della Bce

(Tradotto da Laura Contemori, editing Andrea Mandalà)