Italia markets open in 1 hour 46 minutes
  • Dow Jones

    33.745,40
    -55,20 (-0,16%)
     
  • Nasdaq

    13.850,00
    -50,20 (-0,36%)
     
  • Nikkei 225

    29.769,28
    +230,55 (+0,78%)
     
  • EUR/USD

    1,1892
    -0,0026 (-0,21%)
     
  • BTC-EUR

    50.963,38
    -300,26 (-0,59%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.295,01
    +0,43 (+0,03%)
     
  • HANG SENG

    28.727,53
    +274,25 (+0,96%)
     
  • S&P 500

    4.127,99
    -0,81 (-0,02%)
     

Bce: debiti famiglie italiane moderati nonostante anni di crisi

Voz
·1 minuto per la lettura

Roma, 6 feb. (askanews) - Nonostante anni di crisi e debolezza economica in Italia il rapporto tra debito e reddito delle famiglie "è rimasto stabile su livelli moderati". Lo rileva la banca centrale europea nel suo bollettino economico. L'istituzione parla di una "marcata eterogeneità tra paesi in termini di livelli e dinamiche". "L'indebitamento aggregato delle famiglie è sensibilmente cresciuto nell'area tra il 2002 e il 2010 a fronte dei boom del mercato immobiliare e del credito, con un incremento particolarmente marcato in Spagna. In seguito, il rapporto debito/reddito delle famiglie dell'area ha subito una graduale moderazione prima di stabilizzarsi - spiega la Bce - verso la metà del 2019, su livelli prossimi a quelli registrati alla fine del 2007". "In Spagna l'indebitamento delle famiglie è diminuito in misura significativa rispetto al suo picco, beneficiando di cospicui rimborsi netti dei prestiti e di cancellazioni dei debiti, per poi attestarsi lievemente al di sotto del livello aggregato dell'area dell'euro. In Francia il rapporto debito/reddito delle famiglie ha continuato ad aumentare gradualmente negli ultimi anni sulla scorta della vivace dinamica dei mutui. In Germania - si legge - l'indebitamento delle famiglie è costantemente diminuito fino al 2016, prima di aumentare in misura marginale allorché la crescita del finanziamento mediante ricorso al debito ha superato la crescita del reddito. In Italia il rapporto debito/reddito delle famiglie negli ultimi anni è rimasto stabile su livelli moderati".