Italia Markets closed

Bce, Lagarde sollecita "proposte" e arrivano quelle dei falchi

Voz

Roma, 11 nov. (askanews) - Rischia un effetto boomerang, se non proprio la proverbiale zappa sui piedi, una delle prime iniziative della neo presidente della Bce, Christine Lagarde. Secondo il Financial Times, all'esordio avrebbe invitato i componenti del Consiglio direttivo, in cui siedono i governatori delle Banche centrali di tutto l'Eurosistema, a inviare "proposte" per migliorare le procedure di discussione interna dell'istituzione.

La questione sarebbe stata anche inserita nell'agenda del Consiglio direttivo che si svolgerà mercoledì 13 novembre, il primo sotto la presidenza Lagarde (sarà una riunione non operativa sulla politica monetaria). E secondo il quotidiano a farsi avanti sono stati finora in 4, apparentemente animati da un atteggiamento avverso alla linea espansiva che finora era stata guidata da Mario Draghi.

Le loro proposte spazierebbero dal tenere voti formali su tutte le decisioni di politica monetaria all'impedire al presidente di preannunciare i futuri progetti dell'istituzione. In pratica, ed è qui il possibile effetto boomerang, la proposta sarebbe anche quella di ridimensionare il ruolo della stessa presidenza, appena rilevata da Lagarde.(Segue)