Italia markets open in 8 hours 38 minutes
  • Dow Jones

    32.803,47
    +76,67 (+0,23%)
     
  • Nasdaq

    12.657,55
    -63,04 (-0,50%)
     
  • Nikkei 225

    28.175,87
    +243,67 (+0,87%)
     
  • EUR/USD

    1,0175
    -0,0075 (-0,73%)
     
  • BTC-EUR

    22.906,04
    -37,22 (-0,16%)
     
  • CMC Crypto 200

    533,20
    -2,02 (-0,38%)
     
  • HANG SENG

    20.201,94
    +27,94 (+0,14%)
     
  • S&P 500

    4.145,19
    -6,75 (-0,16%)
     

Bce, livelli spread corretti fino a prova contraria - Nagel

Il logo dell'euro proiettato sulla facciata sud della sede della Banca centrale europea a Francoforte

FRANCOFORTE (Reuters) - Il governatore della banca centrale tedesca Joachim Nagel ha alzato il tiro per quanto riguarda un intervento della Bce sul mercato obbligazionario, dicendo di ritenere che le differenze tra i rendimenti siano "fondamentalmente giustificate" fino a prova contraria.

La Bce sta lavorando a un nuovo programma di acquisto di bond per contenere i costi di finanziamento dell'Italia e di altri Paesi indebitati del Sud della zona euro, che sono aumentati più rapidamente di quelli della Germania da quando la banca centrale ha interrotto gli acquisti e ha annunciato l'intenzione di aumentare i tassi di interesse.

"Ora i mercati finanziari stanno facendo una maggiore differenza tra i vari livelli di rischio a causa di un cambiamento delle prospettive di politica monetaria", ha detto Nagel a un evento.

"Presumo che questi sviluppi dei prezzi siano fondamentalmente giustificati, fino a prova contraria", ha aggiunto.

La Bce dovrebbe presentare il nuovo strumento al meeting del 21 luglio, subordinandolo a condizioni quali la sostenibilità del debito di un Paese o il rispetto delle raccomandazioni economiche e delle regole di bilancio dell'Unione europea.

La tesi principale è che tali livelli di spread non sono sempre giustificati dai fondamentali economici e che creano "frammentazione", ovvero condizioni di finanziamento disomogenee tra i 19 Paesi del blocco.

Nel corso di una riunione d'emergenza tenutasi il 15 giugno, Nagel si era opposto all'annuncio da parte della Bce di un'accelerazione dei lavori sul nuovo strumento, ma ha poi indicato le condizioni che lo avrebbero reso a suo parere accettabile.

(Tradotto da Enrico Sciacovelli, editing Sara Rossi)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli