Italia Markets close in 1 hr 43 mins

Bce, pandemia ha fatto impennare il risparmio con lockdown e paure

Voz
·1 minuto per la lettura

Roma, 22 set. (askanews) - La pandemia ha causato una forte impennata del risparmio delle famiglie nell'area euro, fenomeno tipico nelle fasi di crisi e recessione, ma secondo uno studio della Bce stavolta potrebbe trascinarsi più a lungo, con ricadute negative in termini di minori consumi. La ricerca, anticipata dal Bollettino economico che verrà pubblicato giovedì, rileva come "la propensione al risparmio ha toccato livelli senza precedenti" in risposta all'emergenza pandemica. Nel primo trimestre si è assistito a "un marcato aumento dei tasso di risparmio". La Bce spiega che la raccolta dei dati su questa voce è tipicamente più lenta di alcuni mesi rispetto ad altri aggregati. Ma le indagini presso i consumatori della Commissione europea misurano anche la propensione al risparmio e nel secondo trimestre questa componente ha segnato un livello mai visto prima. Secondo l'istituzione monetaria, l'impennata ha due spiegazioni. La prima è che le misure di lockdown imposte per contenere i contagi di Covid hanno impedito alle famiglie di spendere e consumare una ampia fetta di quello che normalmente fanno, portando a un "risparmio forzato o non voluto". (segue)