Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.621,72
    -63,95 (-0,26%)
     
  • Dow Jones

    34.429,88
    +34,87 (+0,10%)
     
  • Nasdaq

    11.461,50
    -20,95 (-0,18%)
     
  • Nikkei 225

    27.777,90
    -448,18 (-1,59%)
     
  • Petrolio

    80,34
    -0,88 (-1,08%)
     
  • BTC-EUR

    16.101,80
    -69,57 (-0,43%)
     
  • CMC Crypto 200

    404,33
    +2,91 (+0,72%)
     
  • Oro

    1.811,40
    -3,80 (-0,21%)
     
  • EUR/USD

    1,0531
    +0,0002 (+0,02%)
     
  • S&P 500

    4.071,70
    -4,87 (-0,12%)
     
  • HANG SENG

    18.675,35
    -61,09 (-0,33%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.977,90
    -6,60 (-0,17%)
     
  • EUR/GBP

    0,8576
    -0,0009 (-0,10%)
     
  • EUR/CHF

    0,9871
    +0,0010 (+0,10%)
     
  • EUR/CAD

    1,4193
    +0,0068 (+0,48%)
     

Bce presterà più obbligazioni per allentare pressione sul mercato

L'edificio della Banca centrale europea (Bce) a Francoforte

FRANCOFORTE (Reuters) - La Bce ha aumentato a 250 miliardi di euro la quantità di obbligazioni che può prestare in cambio di contante, per alleviare una stretta di mercato che tende a peggiorare verso la fine dell'anno, ha detto Isabel Schnabel, membro del board.

Con la Bce che detiene migliaia di miliardi di euro di debito pubblico, gli operatori di mercato spesso faticano a trovare obbligazioni ad alto rating, come quelle tedesche, da prendere in prestito e utilizzare come garanzia nelle operazioni finanziarie.

Ciò ha indotto la Bce ad aumentare la quantità di titoli che mette a disposizione per i prestiti, al fine di attenuare tale scarsità, particolarmente accentuata verso la fine dell'anno, quando le banche commerciali chiudono i battenti.

"Il Consiglio direttivo ha innalzato da oggi il limite per il prestito di titoli dell'Eurosistema a fronte di garanzie in contanti da 150 miliardi di euro a 250 miliardi di euro", ha detto Schnabel in un tweet. "Si tratta di una misura precauzionale per attenuare la scarsità di collaterale e sostenere il funzionamento del mercato in prossimità della fine dell'anno".

Alcuni analisti si aspettano che la scarsità di titoli di Stato si attenui l'anno prossimo, quando la Bce inizierà a ridurre la sua scorta di obbligazioni per assorbire la liquidità in eccesso e combattere l'inflazione in crescita nella zona euro.

(Tradotto da Luca Fratangelo, editing Antonella Cinelli)