Annuncio pubblicitario
Italia markets close in 1 hour 31 minutes
  • FTSE MIB

    34.497,27
    -140,48 (-0,41%)
     
  • Dow Jones

    40.048,30
    -309,79 (-0,77%)
     
  • Nasdaq

    17.645,55
    -351,80 (-1,95%)
     
  • Nikkei 225

    39.154,85
    -439,54 (-1,11%)
     
  • Petrolio

    77,68
    +0,72 (+0,94%)
     
  • Bitcoin EUR

    61.224,87
    +321,78 (+0,53%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.377,18
    +11,29 (+0,83%)
     
  • Oro

    2.426,30
    +19,00 (+0,79%)
     
  • EUR/USD

    1,0858
    0,0000 (-0,00%)
     
  • S&P 500

    5.485,04
    -70,70 (-1,27%)
     
  • HANG SENG

    17.311,05
    -158,31 (-0,91%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.873,48
    -43,32 (-0,88%)
     
  • EUR/GBP

    0,8398
    -0,0010 (-0,12%)
     
  • EUR/CHF

    0,9597
    -0,0072 (-0,74%)
     
  • EUR/CAD

    1,4974
    +0,0018 (+0,12%)
     

Bce può proseguire graduale allentamento politica monetaria- Panetta

Il governatore della Banca d'Italia, Fabio Panetta, partecipa a una conferenza bancaria a Roma

MILANO (Reuters) - La Bce può continuare a ridurre gradualmente i tassi di interesse adeguando il loro livello al percorso di disinflazione, ma dovrà essere pronta a rispondere a eventuali nuovi shock.

Lo ha detto il governatore della Banca d'Italia e membro della Bce Fabio Panetta nel corso del suo intervento all'assemblea dell'Abi.

"Da qui in avanti la disinflazione potrà essere completata adeguando gradualmente il livello dei tassi ufficiali al calo dell'inflazione effettiva e attesa, se gli sviluppi macroeconomici confermeranno l'attuale quadro previsivo", dice Panetta.

"Ma dovremo essere pronti a rispondere con rapidità a nuovi shock che potrebbero allontanarci, verso l'alto o verso il basso, da quella traiettoria", aggiunge.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

Panetta ha smorzato le preoccupazioni, in un contesto di riduzione dell'inflazione, sulla dinamica dei prezzi del settore dei servizi sostenendo che "sono preoccupazioni non immotivate, ma vanno ridimensionate se si considera che i prezzi dei servizi tendono a muoversi in modo diverso da quelli dei beni", così come avvenuto in occasione dei recenti shock energetici.

Sulle future decisioni di politica monetaria Panetta sottolinea che queste dovranno tenere conto, tra le altre cose di un importante fattore, e cioè che "i rialzi passati dei tassi ufficiali stanno tuttora comprimendo la domanda, l'attività produttiva e l'inflazione e continueranno a farlo nei mesi a venire.

In un passaggio del suo discorso relativo alla congiuntura italiana, Panetta ricorda che nel primo trimestre di quest'anno la crescita del Pil è stata dello 0,3%, "e sarebbe rimasta dello stesso ordine di grandezza nel secondo"

(Andrea Mandalà, editing Gianluca Semeraro)