Italia markets open in 7 hours 48 minutes

Bce toglie alcuni limiti ad acquisti bond in piano antipandemia

Voz/Rar

Milano, 26 mar. (askanews) - La Bce ha rimosso alcuni dei limiti agli acquisti di titoli di Stato nel suo nuovo programma di anti-crisi contro la pandemia da coronavirus, il Pepp (Pandemic Emergency Purchase Program).

Si tratta di un aspetto di rilievo emerso dalla Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea pubblicata nel corso della notte, che reca le regole dettagliate con cui verranno condotti questi acquisti. All'articolo 4 di questo regolamento viene espressamente previsto che "allo scopo di consentire l'efficacia di questa decisione eccezionale, i limiti alla detenzione (di titoli) in base all'articolo 5 della decisione 188 del 2020 non si applicheranno al Pepp".

Il regolamento menzionato era stato pubblicato lo scorso 3 febbraio 2020 e riguardava i programmi gli acquisti già in essere del Quantitative Easing Bce. All'articolo 5 del suddetto erano ribadite alcune limitazioni agli acquisti di singoli titoli che sono di due tipi: un limite del 33% sull'ammontare totale di una singola emissione; un limite del 33% sull'ammontare complessivo dei titoli emessi da un singolo Stato.

Resterà invece il limite agli acquisti legato alle quote sul capitale della Bce dei singoli paesi rispetto all'ammontare totale degli acquisti mensili. Già in precedenza tuttavia la Bce aveva precisato che questo limite potrei essere gestito con "flessibilità", nel senso che ove necessario potrà concentrare in un singolo mese gli acquisti previsti su un periodo più prolungato. Salvo poi compensare questi acquisti nei mesi successivi.

Resta poi chiaramente il limite agli acquisti complessivi del programma Pepp che al momento è stato fissato dalla Bce in 75 miliardi di euro totali, per una mole mensile di circa 75 miliardi.