Annuncio pubblicitario
Italia markets closed
  • FTSE MIB

    33.764,15
    +50,21 (+0,15%)
     
  • Dow Jones

    37.983,24
    -475,84 (-1,24%)
     
  • Nasdaq

    16.175,09
    -267,10 (-1,62%)
     
  • Nikkei 225

    39.523,55
    +80,92 (+0,21%)
     
  • Petrolio

    85,45
    +0,43 (+0,51%)
     
  • Bitcoin EUR

    60.210,37
    -2.811,29 (-4,46%)
     
  • CMC Crypto 200

    885,54
    0,00 (0,00%)
     
  • Oro

    2.360,20
    -12,50 (-0,53%)
     
  • EUR/USD

    1,0646
    -0,0085 (-0,79%)
     
  • S&P 500

    5.123,41
    -75,65 (-1,46%)
     
  • HANG SENG

    16.721,69
    -373,34 (-2,18%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.955,01
    -11,67 (-0,23%)
     
  • EUR/GBP

    0,8547
    +0,0004 (+0,05%)
     
  • EUR/CHF

    0,9728
    -0,0027 (-0,28%)
     
  • EUR/CAD

    1,4653
    -0,0029 (-0,19%)
     

Bce toglierà liquidità gratuita a banche a ritmo più lento dopo revisione

Decisione sui tassi della zona euro - Bce a Francoforte

FRANCOFORTE (Reuters) - La Banca centrale europea (Bce) vuole togliere la liquidità gratuita alle banche, ma cercherà di farlo a un ritmo abbastanza lento da non sconvolgere il sistema finanziario o la creazione di credito, come mostrano i risultati dell'attesa revisione del quadro di riferimento.

Ecco i punti chiave del nuovo quadro di riferimento della Bce per la gestione dei tassi di interesse in una nuova era in cui l'inflazione è più alta e la liquidità in eccesso immessa nell'ultimo decennio viene lentamente drenata dal sistema:

- La Bce cercherà di mantenere i tassi di interesse interbancari overnight "vicini" al tasso di interesse sui depositi bancari, attualmente al 4%. Tuttavia, una certa volatilità sarà tollerata.

- Le banche potranno continuare a prendere a prestito dalla Bce in occasione delle Operazioni di rifinanziamento principali (Orp) settimanali e delle aste a 90 giorni.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

- Il tasso Orp, attualmente al 4,50%, sarà abbassato a partire dal 18 settembre per ridurre lo spread con il tasso di deposito a 15 punti base. Ciò dovrebbe contribuire a mantenere l'Euro short term rate (Estr) vicino al tasso di deposito della Bce, offrendo alle banche un incentivo a concedersi prestiti reciproci.

- La Bce lancerà nuovi prestiti a lungo termine per le banche e acquisti di titoli "in una fase successiva", una volta constatato che le banche hanno ricominciato a chiedere prestiti alla Bce a causa di una minore liquidità.

- Il nuovo portafoglio obbligazionario sarà probabilmente composto da titoli con scadenze più brevi, in quanto mirerà solo a coprire il "fabbisogno strutturale di liquidità" delle banche derivante dalla domanda di banconote e dalla riserva obbligatoria.

- Il programma di acquisto asset (App) e il programma di acquisto per l'emergenza pandemica (Pepp) della Bce andranno avanti.

- La riserva obbligatoria per le banche rimarrà all'1%.

- La Bce riesaminerà nuovamente il suo quadro di riferimento nel 2026 o prima, se necessario. Inoltre, effettuerà un'analisi approfondita della struttura delle sue nuove operazioni di prestito e di acquisto di titoli.

(Tradotto da Laura Contemori, editing Stefano Bernabei)