Bco Popolare pecora nera del Ftse Mib. La view degli esperti

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
B8Z.BE1,730,82
ACA.MI11,370,22

Il buon recupero messo a segno da Piazza Affari che vede ora l’indice Ftse Mib (MDD: FTSEMIB.MDD - notizie) appena sotto la parità, non è stato di grande aiuto per Banco Popolare (Berlino: B8Z.BE - notizie) , che continua a muoversi sempre a poca distanza dai minimi intraday segnati nel corso della mattinata. Il titolo, dopo aver archiviato la sessione di ieri con un progresso di quasi due punti e mezzo percentuali, quest’oggi cede il passo alle vendite, registrando la peggiore performance non solo nel comparto di riferimento, ma nell’intero paniere del Ftse Mib. Banco Popolare viene scambiato negli ultimi minuti a 1,135 euro, con un ribasso dell‘1,22% e circa 4 milioni di azioni passate di mano fino ad ora, contro la media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a poco più di 11 milioni di pezzi. Banco Popolare perde terreno quest’oggi in seguito alle prese di profitto dopo il buon rialzo di ieri, ma anche sulla scia delle indicazioni poco brillanti arrivate da Societè Generale. Gli analisti di quest’ultima hanno deciso di confermare il rating “hold” sul titolo, tagliando il prezzo obiettivo da 1,3 a 1,15 euro, ad un soffio dagli attuali valori di Borsa. La decisione è stata presa sulla scia dei risultati trimestrali diffusi dal gruppo, che hanno evidenziato ricavi della gestione caratteristica migliore delle attese, mentre lo spread commerciale ha sofferto per via della pressione sui margini. Al pari degli altri istituto di credito, anche Banco Popolare ha risentito dei più elevati accantonamenti per perdite su crediti, pari a 91 punti base, mentre le stime di Societè Generale erano per un dato di 84 basis points. Secondo gli analisti il problema principale della banca è la qualità del credito e gli analisti stimano un Core Tier 1 ratio pro-forma pari al 9,8%, che sembra comunque robusto, a patto che Bankitalia non costringa le banche a ripulire ulteriormente le loro sofferenze.

, La banca d’affari ha deciso di rivedere al ribasso le sue stime sull’utile per azione dei prossimi due anni in media del 13%, ma la sforbiciata ha interessato anche il dividendo che ora è visto a zero. Non mancano alcuni catalizzatori positivi per Banco Popolare e Societè Generale fa riferimento in particolare alla ristrutturazione, ma anche al recupero del margine di interesse e ad eventuali dismissioni di attività non core. Tra i fattori negativi troviamo invece il peggioramento della qualità del credito e dei finanziamenti, una pressione sui margini e ulteriori perdite per Agos-Ducato. Proprio in riferimento a quest’ultima, Milano Finanza ha scritto questa mattina che i vertici della partecipata di Banco Popolare, operante nel credito al consumo, e contorllata al 39% da Banco Popolare e al 61% da Credit Agricole (Milano: ACA.MI - notizie) , avrebbero incontrato i sindacati per fare il punto della situazione sul difficile momento di mercato. E’ previsto un piano di taglio dei costi al momento senza esuberi e Milano Finanza parla di una perdita nel 2012, anche se Equita SIM segnala che tale scenario è già scontato visto che da gennaio a settembre di quest’anno la società ha perso 126 milioni di euro. Gli esperti ricordano che nei primi nove mesi del 2012 Banco Popolare ha registrato 116 milioni di euro di svalutazioni sulla partecipazione. In occasione della conferenza call sui conti del terzo trimestre, il management ha lasciato intendere di attendersi ulteriori svalutzioni nel trimestre in corso. La SIM milanese ipotizza nelle sue stime altri 40 milioni di euro, mentre il break-even è previsto per il prossimo anno.

Per gli analisti non ci sono particolari novità, movito per cui confermano la loro view positiva su Banca Popolare, reiterando la raccomandazione “buy”, con un prezzo obiettivo a 1,9 euro.

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito


Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 21.613,30 0,37% 17 apr 17:30 CEST
Eurostoxx 50 3.155,81 0,53% 17 apr 17:50 CEST
Ftse 100 6.625,25 0,62% 17 apr 17:35 CEST
Dax 9.409,71 0,99% 17 apr 17:45 CEST
Dow Jones 16.408,54 0,10% 17 apr 22:31 CEST
Nikkei 225 14.516,27 0,68% 08:00 CEST

Ultime notizie dai mercati