Italia markets closed
  • Dow Jones

    35.258,61
    -36,15 (-0,10%)
     
  • Nasdaq

    15.021,81
    +124,47 (+0,84%)
     
  • Nikkei 225

    29.025,46
    +474,56 (+1,66%)
     
  • EUR/USD

    1,1613
    +0,0012 (+0,10%)
     
  • BTC-EUR

    52.950,54
    +1.082,57 (+2,09%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.430,53
    -21,11 (-1,45%)
     
  • HANG SENG

    25.409,75
    +78,75 (+0,31%)
     
  • S&P 500

    4.486,46
    +15,09 (+0,34%)
     

Bei e Bers pronte a maggiore cooperazione fuori da Ue

·1 minuto per la lettura
La sede della Bei a Lussemburgo

LONDRA (Reuters) - La Banca europea degli investimenti (Bei), che fa capo alla Ue, e la Banca europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo (Bers) hanno annunciato lunedì di voler estendere la loro cooperazione al di fuori dell'Unione europea.

"I nostri azionisti, gli Stati membri della Ue, ci hanno chiesto di sviluppare una partnership più efficace con la Bers, e l'accordo che abbiamo siglato oggi renderà le nostre istituzioni ancora più capaci di lavorare insieme in maniera complementare", ha detto il presidente della Bei Werner Hoyer.

I leader europei sono stati cauti rispetto al possibile aumento della sovrapposizione tra le prerogative delle due istituzioni. Due anni fa un report redatto da un gruppo di "saggi" guidato dall'ex-funzionario dell'Unione europea Thomas Wieser, aveva delineato le possibili opzioni per cercare di evitare una simile eventualità.

Mentre la Bei è sotto il completo controllo della Ue, la Bers è controllata anche da governi extra-europei, come quello statunitense, quello britannico e quello giapponese.

(Tradotto da Luca Fratangelo in redazione a Danzica, in redazione a Milano Gianluca Semeraro, luca.fratangelo@thomsonreuters.com, +48587696613)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli