Italia markets closed
  • FTSE MIB

    21.354,65
    +60,79 (+0,29%)
     
  • Dow Jones

    31.097,26
    +321,83 (+1,05%)
     
  • Nasdaq

    11.127,84
    +99,11 (+0,90%)
     
  • Nikkei 225

    25.935,62
    -457,42 (-1,73%)
     
  • Petrolio

    108,46
    +2,70 (+2,55%)
     
  • BTC-EUR

    18.309,16
    -259,35 (-1,40%)
     
  • CMC Crypto 200

    420,84
    +0,70 (+0,17%)
     
  • Oro

    1.812,90
    +5,60 (+0,31%)
     
  • EUR/USD

    1,0426
    -0,0057 (-0,54%)
     
  • S&P 500

    3.825,33
    +39,95 (+1,06%)
     
  • HANG SENG

    21.859,79
    -137,10 (-0,62%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.448,31
    -6,55 (-0,19%)
     
  • EUR/GBP

    0,8623
    +0,0016 (+0,19%)
     
  • EUR/CHF

    1,0002
    -0,0005 (-0,05%)
     
  • EUR/CAD

    1,3434
    -0,0056 (-0,42%)
     

'Bentornata Gardensia', un fiore per fermare la sclerosi multipla

(Adnkronos) - Un fiore per fermare la sclerosi multipla. Sono circa 200mila le piante di Gardenia che verranno distribuite da 14mila volontari per la lotta alla sclerosi multipla. Con questo gesto, l'Associazione italiana sclerosi multipla (Aism) inviterà tutti a sostenere la ricerca, l’unica arma oggi per sconfiggere la malattia, con la manifestazione 'Bentornata Gardensia' in programma venerdì 20, sabato 21 e domenica 22 maggio. Un appuntamento che cade nel periodo dedicato all’ informazione sulla malattia e alla ricerca scientifica, con la 'Settimana nazionale della sclerosi multipla', dal 30 maggio al 5 giugno in cui si celebra, il 30 maggio la Giornata mondiale della Sm, il 'World Ms Day', una grande mobilitazione a cui aderiscono 70 paesi di tutto il mondo.

Già da ora - riferisce l'Aism - è possibile prenotare la propria pianta di Gardenia, a fronte di una donazione minima di 15 euro, contattando la Sezione provinciale della propria città il cui elenco è consultabile su http://www.aism.it/gardensia. Per donare è disponibile anche un numero solidale: il 45512. I fondi raccolti andranno sostenere lo studio sull’impatto della pandemia Covid-19 nella vita delle persone con Sm e il progetto sull’implementazione del registro italiano sclerosi multipla e patologie correlate, strumento essenziale per la ricerca e per l’organizzazione di servizi sanitari e sociali.

Gli importi della donazione saranno di 5 o 10 euro da chiamata da rete fissa Tim, Vodafone, WindTre, Fastweb e Tiscali, di 5 euro da chiamata da rete fissa Twt, Convergenze e PosteMobile e di 2 euro con Sms da cellulare personale WindTre, TIM, Vodafone, Iliad, PosteMobile, CoopVoce e Tiscali.

Tanti, gli amici, i testimonial e gli influencer al fianco di Aism per promuovere l’evento, fra loro Antonella Ferrari (guarda video - ascolta audio) che ogni giorno in qualità di attrice, scrittrice e giornalista manifesta il suo forte impegno per lotta alla sclerosi multipla, malattia che l’accompagna da quando aveva 19 anni e che quest’anno celebra i 20 anni come madrina Aims, Chiara Francini (guarda video - ascolta audio), attrice, anche lei da tanti anni al fianco di Aism e l’attrice Ester Pantano (guarda video - ascolta audio) che ha voluto abbracciare la causa di Aism e si fa portavoce dell’impegno dell’associazione.

“Nel mese di maggio, tradizionalmente dedicato all’informazione e alla sensibilizzazione sulla sclerosi multipla, ecco che fiorisce la Gardenia, uno dei fiori simbolo della solidarietà che per la nostra Associazione rappresentare la volontà di non arrenderci e di condividere il nostro impegno per fermare la sclerosi multipla”, dichiara Francesco Vacca, presidente nazionale di Aism.

I fondi raccolti con l’iniziativa andranno a sostenere la ricerca scientifica e permetteranno ad Aism di garantire le risposte di cura, di assistenza e di supporto per le persone con Sclerosi multipla sul territorio, ora più che mai fondamentali. Cronica, imprevedibile e invalidante, la sclerosi multipla - ricorda l'Aism - è una delle più gravi malattie del sistema nervoso centrale. Il 50% delle persone malate è giovane e non ha ancora 40 anni. Colpisce le donne due volte più degli uomini. In Italia sono 133mila le persone colpite, 3.600 nuovi casi ogni anno, uno ogni 3 ore. La causa e la cura risolutiva non sono ancora state trovate ma grazie ai progressi compiuti dalla ricerca scientifica, esistono terapie e trattamenti in grado di rallentare il decorso della malattia e migliorare la qualità di vita delle persone con Sm, per questo - conclude l'associazione - è fondamentale sostenere la ricerca scientifica.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli