Italia Markets closed

Beppe Sala: sinistra recuperi idea politica della società

Fdv
·1 minuto per la lettura

Roma, 3 giu. (askanews) - «Mi sento profondamente un uomo di sinistra. La storia della sinistra italiana viene raccontata come il romanzo della delusione: come se, una volta al governo, ci si dovesse limitare a gestire l'esistente. Ma io voglio una sinistra che recuperi un'idea politica di società. Oggi la sinistra è in grado di rappresentare il 40 per cento degli italiani, quel che serve per governare? Temo di no. Per questo deve cambiare. Un tempo la sinistra era rappresentanza, la destra era appartenenza. Oggi la destra rappresenta, magari male, una parte importante della classe lavoratrice. Dobbiamo capire come fare per rappresentarla noi. Lo spazio è enorme». Lo ha affermato il sindaco di Milano Beppe Sala in una intervista al Corriere della Sera, realizzata in occasione dell'uscita del suo libro "Società: per azioni". Nel libro Sala parla di un nuovo socialismo..."Ci credo davvero a un nuovo socialismo. Ricordo - ha rilevato - quando in tv assistetti alla fine del socialismo italiano: la scena delle monetine fuori dal Raphael». Ma, ha aggiunto, "dico che il socialismo non appartiene alla storia, ma all'avvenire. Solo in Italia è considerato una parola morta. Altrove non è così. Avremo il Recovery fund: usiamolo per prenderci cura dei cittadini e per rilanciare la politica industriale. Le risorse arriveranno; servono nuove idee. Siamo a un cambiamento d'epoca».