Berlusconi fact checking e agenda Monti

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
BCE.TO48,660,13
6507.TWO16,500,00

Una premessa è indispensabile! Non so quanti di voi sanno cosa sia il Fact checking che corrisponde ad una sorta di macchina della verità, di verifica di dati o fatti elencati da un determinato soggetto.

Bastava fare un mini fact checking ieri alle dichiarazioni di Fini e Monti per fare il pieno di leggende metropolitane.

Articoli di giornale, affermazioni, tabelle, grafici o quant’altro il fact checking permette di individuare attraverso un processo di collaborazione in rete affermazioni false o sospette…una sorta di verità figlia del tempo istantanea.

I lettori sanno che una delle stelle polari del nostro viaggio è sempre stata quella di smontare le leggende metropolitane che girano in rete, sulla base di dati oggettivi e fonti facilmente verificabili.

Vediamo un pò che ha detto il professore ieri… “Credibilità è la parola. Dipende da chi dice queste cose. Se le dice Berlusconi…”, ha poi detto il professore citando una tabella del “sito pagellapolitica.it”. “E’ un bagno di verità utile a tutti noi che corriamo alle elezioni perché viene calcolato il tasso di veridicità di noi politici. E’ uscito ieri ed è molto interessante, perché inchioda ognuno di noi a ciascuna informazione – aggiunge – Monti è all’89% di veridicità, Bersani al 73%, Berlusconi al 51%, Grillo al 44%”. (ANSA) Ora facciamo un piccolo fact checking fatto in casa noi di Icebergfinanza… Dice Monti…“al di là di qualche equivoco, io non penso assolutamente a imposte patrimoniali”.(TMNews) Chissà chi ha scritto l’Agenda Monti… «Occorre un impegno di legislatura, non appena le condizioni generali lo consentiranno a ridurre il carico fiscale complessivo, dando la precedenza alla riduzione del carico gravante su lavoro e impresa, anche trasferendolo sui grandi patrimoni e sui consumi» , Faccio solo mente locale dopo aver scoperto a dicembre del 2011 al momento del suo insediamento che i poteri forti non esistono o non hanno tanta influenza sei mesi più tardi … (AGI (Taiwan OTC: 6507.TWO - notizie) ) – Roma, 7 giu. – I poteri forti hanno abbandonato il governo. Mario Monti parla in videoconferenza al congresso nazionale dell’Acri e ammette che l’esecutivo da lui guidato ha “sicuramente perso in questi ultimi tempi l’appoggio, che gli osservatori attribuivano, dei poteri forti. Non incontriamo – ha aggiunto Monti – infatti favori, in questo momento, di un grande quotidiano che e’ espressione autorevole di poteri forti, e presso Confindustria”.

La patrimoniale c’è e non c’è, i poteri forti non esistono ma al momento giusto spuntano fuori.

Si un pò come l’alta e la bassa marea che con l’aiuto della luna sale e scende nel cervello degli uomini… Il Cavaliere ‘lancia’ anche Draghi per il Quirinale (“sono io che l’ho voluto alla Bce (Toronto: BCE.TO - notizie) ed abbiamo un presidio che ci tranquillizza”) Fantastico… un pò come cadere dalla padella nella brace, abbiamo un bisogno assoluto di un altro banchiere per sigillare il definitivo sequestro delle Nazioni e del futuro delle giovani generazioni ad opera della finanza e della speculazione politica… Perdonate loro…perchè non sanno quello che dicono! Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito


Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 21.819,48 0,66% 17:30 CEST
Eurostoxx 50 3.189,81 0,44% 17:50 CEST
Ftse 100 6.703,00 0,42% 17:35 CEST
Dax 9.548,68 0,05% 17:45 CEST
Dow Jones 16.520,64 0,12% 19:15 CEST
Nikkei 225 14.404,99 0,97% 08:00 CEST

Ultime notizie dai mercati