Italia markets open in 8 hours 53 minutes
  • Dow Jones

    32.803,47
    +76,67 (+0,23%)
     
  • Nasdaq

    12.657,55
    -63,04 (-0,50%)
     
  • Nikkei 225

    28.175,87
    +243,67 (+0,87%)
     
  • EUR/USD

    1,0176
    -0,0074 (-0,72%)
     
  • BTC-EUR

    22.880,55
    -80,95 (-0,35%)
     
  • CMC Crypto 200

    533,20
    -2,02 (-0,38%)
     
  • HANG SENG

    20.201,94
    +27,94 (+0,14%)
     
  • S&P 500

    4.145,19
    -6,75 (-0,16%)
     

Berlusconi rilancia, la lunga storia delle pensioni a mille euro

(Adnkronos) - Portare le pensioni minime a mille euro. Un'idea che ricorre nella proposta di Forza Italia e del leader Silvio Berlusconi, a ogni elezione utile . E che affonda le sue radici nell'ormai lontano 2001, quando la promessa, parzialmente mantenuta per una platea limitata da alcuni criteri, fu quella di portare l'assegno a un milione di lire. Le parole con cui l'annuncio è stato reiterato nel tempo sono molto simili tra loro.

E' il 22 luglio 2022, è iniziata la campagna elettorale. "Nel nostro programma c'è l'aumento delle pensioni, tutte le nostre pensioni, ad almeno 1.000 euro al mese per 13 mensilità, c'è la pensione alle nostre mamme che sono le persone che hanno lavorato di più la sera, il sabato, la domenica, nei periodi delle ferie e che hanno diritto di avere una vecchiaia serena e dignitosa", dice il presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, in una intervista al Tg5.

E' il 26 maggio 2019. "Una delle cose che faremo noi col prossimo governo è aumentare a 1000 euro, per tredici mensilità, le pensioni minime", annuncia Silvio Berlusconi ospite in diretta a Corriere tv.

E' il 19 novembre 2017, a Palazzo Chigi c'è Paolo Gentiloni. Ma a parlare è sempre Silvio Berlusconi. "Oggi nessuno anziano può vivere con una pensione minima di 500 euro: oggi è doveroso e indispensabile aumentare almeno a mille euro i minimi pensionistici. Nessun anziano deve essere escluso da questa misura, comprese le nostre mamme che hanno lavorato tutti i giorni a casa e che devono poter avere vecchiaia dignitoso".

E' il 13 maggio 2017. "Tutti hanno diritto di vivere la propria vecchiaia in maniera decorosa, senza preoccupazioni e senza privazioni materiali o morali. Per questo garantiremo a tutti una pensione minima di 1000 euro non tassabili per 13 mensilità, restituendo a tutti gli anziani la dignità del loro passato di protagonisti nella società, per il valore umano e l'esperienza di cui sono portatori": è la promessa elettorale per le amministrative 2017 lanciato dal leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli