Italia markets closed
  • Dow Jones

    34.530,50
    +300,16 (+0,88%)
     
  • Nasdaq

    13.614,94
    +32,52 (+0,24%)
     
  • Nikkei 225

    29.331,37
    +518,77 (+1,80%)
     
  • EUR/USD

    1,2067
    +0,0058 (+0,48%)
     
  • BTC-EUR

    46.643,53
    -1.102,04 (-2,31%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.462,99
    -8,42 (-0,57%)
     
  • HANG SENG

    28.637,46
    +219,46 (+0,77%)
     
  • S&P 500

    4.197,77
    +30,18 (+0,72%)
     

Bernie Madoff, morto in carcere il truffatore americano

Giacomo Galanti
·Giornalista, HuffPost Italia
·1 minuto per la lettura
(Photo: Mario Tama via Getty Images)
(Photo: Mario Tama via Getty Images)

Bernie Madoff, il finanziere che si è dichiarato colpevole di aver orchestrato la truffa del più grande schema Ponzi della storia, è morto in una prigione federale statunitense. Lo rivelano fonti informate sulla vicenda all’Associated Press.

Secondo la fonte, Madoff è morto al Federal Medical Center di Butner, nella Carolina del Nord, apparentemente per cause naturali.

La truffa di Madoff, condannato a 150 anni di carcere, era stato definito dal giudice Chin “un crimine straordinariamente diabolico”. Dal 1995 Madoff, che era stato anche presidente del Nasdaq, aveva iniziato la sua attività privata promettendo tassi di interessi alti e sicuri (circa il 10%). Che puntualmente pagava, ma non perché il danaro venisse accortamente investito, ma soltanto perché arrivava danaro fresco dai nuovi clienti.

E Madoff diventava sempre più ricco: se l’ammontare delle somme truffate è stimato in circa 65 miliardi di dollari, le cifre legate al suo impero economico ammontano a 171 miliardi di dollari.

L’anno scorso, gli avvocati di Madoff presentarono una richiesta di scarcerazione per l′82enne, sottolineando che soffriva di una malattia renale allo stadio terminale e altre condizioni mediche croniche, ma la richiesta è stata rifiutata. Madoff ammise di aver truffato migliaia di clienti per miliardi di dollari nel corso di decenni. Un fiduciario, nominato dal tribunale, ha recuperato più di 13 miliardi di dollari sui 17,5 miliardi che gli investitori avrebbero dato a Madoff. Al momento del suo arresto, aveva falsi estratti conto per dimostrare ai suoi clienti che detevano partecipazioni per un valore di 60 miliardi di dollari.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.