Italia markets closed
  • Dow Jones

    33.677,59
    -123,01 (-0,36%)
     
  • Nasdaq

    13.840,94
    -59,25 (-0,43%)
     
  • Nikkei 225

    29.538,73
    -229,33 (-0,77%)
     
  • EUR/USD

    1,1919
    +0,0014 (+0,12%)
     
  • BTC-EUR

    50.254,07
    -264,22 (-0,52%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.279,02
    -15,56 (-1,20%)
     
  • HANG SENG

    28.453,28
    -245,52 (-0,86%)
     
  • S&P 500

    4.121,72
    -7,08 (-0,17%)
     

Bertolaso: "L'Italia si avvicina sempre più alla zona rossa"

Primo Piano
·1 minuto per la lettura

La situazione Covid in Italia potrebbe presto precipitare nuovamente e, dati del monitoraggio Iss alla mano, il paese potrebbe tornare interamente in zona rossa. A svelarlo, in conferenza stampa a Palazzo Pirelli, è il consulente della Regione Lombardia Guido Bertolaso.

L'ex capo della Protezione civile ha sottolineato: "A me sembra che tutta Italia, tranne la Sardegna, si stia avvicinando a passi lunghi verso la zona rossa. La Lombardia, per quello che ha passato nei mesi scorsi, è più vulnerabile rispetto ad altre regioni, ma non sono preoccupato per questa regione più che per altre. È fuori discussione che bisogna vaccinare". 

Parlando del piano vaccinale, Bertolaso ha poi aggiunto: "Si può fare molto di più rispetto a quello che già stiamo facendo rispetto a questa situazione. Bisogna andare a Bruxelles a battere i pugni".

VIDEO - Covid, cosa prevede il piano vaccini di Bertolaso?

"Avrei molti motivi per essere avvilito e anche frustrato oggi. Abbiamo statistiche dell'andamento epidemiologico in Lombardia estremamente preoccupanti. Abbiamo un paio di province che di fatto sono in zona rossa. Abbiamo anche molte rianimazioni piene di casi di Covid, con l'ospedale in Fiera con 57 ricoverati in rianimazione, secondo quello di Brescia, con 30 posti occupati. Sono statistiche molto pesanti" le parole di Bertolaso. 

Riguardo la possibilità che venga decisa di istituire una zona rossa a partire dall'8 di marzo, il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana ha replicato: "Ce lo diranno i dati che fornirà il Cts. Viviamo monitorando costantemente la situazione. Siamo in zona arancione con alcune evidenze di particolare difficoltà, sono zone che sono state trasformate in zona arancione rafforzato. Stiamo monitorando giornalmente la situazione. Laddove si presentino situazioni di arancione scuro le applichiamo immediatamente. Oggi pomeriggio analizziamo i dati e interverremo se necessario".