Italia markets closed
  • Dow Jones

    34.077,63
    -123,04 (-0,36%)
     
  • Nasdaq

    13.914,77
    -137,58 (-0,98%)
     
  • Nikkei 225

    29.685,37
    +2,00 (+0,01%)
     
  • EUR/USD

    1,2039
    +0,0059 (+0,49%)
     
  • BTC-EUR

    46.913,11
    -94,92 (-0,20%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.278,17
    -20,79 (-1,60%)
     
  • HANG SENG

    29.106,15
    +136,44 (+0,47%)
     
  • S&P 500

    4.163,26
    -22,21 (-0,53%)
     

Bimbo di 3 anni sta soffocando, lo studente in Dad lo salva

Primo Piano
·2 minuto per la lettura
Busto Arsizio, Varese / Italy - 05 05 2020: The presence at MalpensaFiere, for the swab procedure. Check positivity or negativity at Covid-19. The garrison is managed by the ATS and Croce Rossa Italia
Busto Arsizio, Varese / Italy - 05 05 2020: The presence at MalpensaFiere, for the swab procedure. Check positivity or negativity at Covid-19. The garrison is managed by the ATS and Croce Rossa Italia

Da studente in Dad a eroe, il tutto nel giro di pochi minuti. È successo a Milano dove Simone Mantovani, uno studente ventenne dell’istituto alberghiero Paolo Frisi, si è reso protagonista di un gesto che ha salvato la vita al vicino di casa di tre anni che stava soffocando a causa di una ostruzione delle vie respiratorie, come raccontato dal Corriere della Sera.

Infatti, mentre Simone stava aspettando l'interrogazione in storia, rigorosamente in didattica a distanza, la preoccupazione per qualche domanda scomoda dei prof si è spostata a quanto stava accadendo dai vicini di casa. Da un momento all'altro il ventenne si è ritrovato in una situazione che gli insegnati hanno fatto fatica a credere. Il tutto inizia con la vicina di casa di Simone che suona alla porta di casa sua con in braccio il nipotino di tre anni: "Aiuto, sta soffocando!".

Dopo un primo momento di panico, Simone prende il piccolo e gli pratica la manovra di Heimlich : "Passo molto tempo sui social e una volta ho visto un video in cui dei ragazzi praticavano questa manovra per soccorrere chi sta soffocando, allora ho preso il piccolo, che conosco benissimo, l’ho visto praticamente nascere, e l’ho fatta su di lui".

VIDEO - Dramma sfiorato, la maestra salva la figlia di Marco Liorni

"Era blu in faccia, aveva un po’ di schiuma alla bocca poverino. Aveva qualcosa che gli ostruiva le vie respiratorie. Un giochino di plastica, una pallina, ho scoperto dopo. A quel punto ho sentito che l’ha ingoiata, non l’ha sputata. Ovviamente ho chiamato subito il Pronto soccorso" il racconto del giovane. Di lì a poco anche l'intervento del 118: "Vedevo che respirava a fatica, aveva gli occhietti sgranati, era rimasto senza ossigeno, come in apnea, quelli del 118 mi hanno guidato al telefono. Mi domandavano in che condizioni fosse, mi hanno detto di alzargli le braccia, di metterlo seduto, sono stati fantastici: il tempo di portarlo giù in strada, e sentivo già le sirene delle ambulanze".

Dal momento del soccorso fino all'arrivo dell'ambulanza e il trasferimento in ospedale Simone non ha mai lasciato la mano del piccolo: "Fortunatamente aveva ripreso a respirare, piangeva, ma stava meglio, quelli dell’ambulanza mi hanno riempito di complimenti".

E i prof? "All’inizio non mi credevano" ha raccontato ridendo, ma gli stessi insegnanti ora vogliono premiarlo: "Ne parleremo al consiglio docenti, Simone è un bravo ragazzo, alla fine del suo racconto ci siamo commossi tutti, lui compreso. La nostra è una scuola di periferia, un ambiente non facile, ma i ragazzi ci danno soddisfazioni enormi, che ci ripagano di tutti i nostri sacrifici".