Italia Markets close in 3 hrs 53 mins

Bisio (Vodafone), sulle reti non c'è mai stata conconcorrenza

red-Cam

Roma, 15 nov. (askanews) - "In Italia la competizione infrastrutturale nei fatti non c'e' mai stata, o c'è stata solo grazie all'intervento di Open Fiber. In Europa in media la quota dell'incumbent nel traffico wholesale e' in media del 48%, in Italia dell'80%. Se si guarda al profit pool invece che ai ricavi nella rete fissa, la quota dell'incumbent in Italia non e' del 50% ma e' stata quasi vicina al 100%". Lo ha detto l'amministratore delegato di Vodafone Italia, Aldo Bisio, durante il convegno organizzato dall'Adec - Associazione di diritto e economia delle comunicazioni digitali - presso la Luiss a Roma. "Noi - ha aggiunto - siamo nati con la concorrenza sul mobile, crediamo moltissimo nella concorrenza infrastrutturale. Per noi il modello della competizione infrastrutturale e' il migliore, che assicura un level playing field piu' garantito e maggiore qualità nel livello di servizio. Con l'FTTH abbiamo una qualita' del servizio superiore e costi piu' bassi. Se gli azionisti di Open Fiber dovessero perseguire altre strade, l'unico modello possibile e' il wholesale only in cui il ruolo dell'incumbent non puo' che essere di partecipazione di minoranza uguale a quello eventuale di altri operatori con attente garanzie di governance".