Italia markets closed

Bitcoin – Gli orsi lotta per spingere Bitcoin ai livelli al di sotto dei 3,500$

Bob Mason

Giovedì, Bitcoin si è mosso in ribasso dello 0,73%, invertendo parzialmente il rialzo dell’1,48% di mercoledì, per chiudere la giornata a 3,503,8$.

Per il mese di gennaio, Bitcoin si è mosso in ribasso dell’8,58% e per gli orsi, la perdita mensile è stata sei giorni consecutivi in rosso, con Bitcoin che ha visto guadagni mensili in soli 3 degli ultimi 13 mesi.

Un inizio di giornata rialzista ha visto Bitcoin attestarsi ad un massimo intraday a 3,574,8$, rompendo il primo importante livello di resistenza principale a 3,569,33$ prima di invertire.

Bitcoin si è mosso in ribasso ad un minimo intraday a 3,482,1$ prima di trovare il supporto per tornare ai livelli dei 3,500$. Bitcoin è riuscito ad evitare il primo importante livello di supporto a 3,470,53$ nonostante l’inversione, con il supporto ai livelli al di sotto dei 3.500$ che continua a limitare il danno.

Altrove tra la top 10, non ci sono state mosse in controtendenza nel corso della giornata, giovedì, Tron ha conosciuto le perdite più pesanti, in ribasso del 7,44% restituendo parte dei guadagni di gennaio.

Il sentimento negativo pesava persino sull’XRP di Ripple, rimbalzato mercoledì alle notizie che SWIFT avrebbe adottato la piattaforma R3 per i pagamenti anche se solo come prova per adesso.

Per gennaio, non è stato un grande mese per le major. Lumen di Stellar ha visto le perdite più pesanti, in ribasso del 26,64%. Bitcoin Cash SV e Bitcoin Cash ABC erano vicini, in ribasso rispettivamente del 25,21% e del 24,03%.

Ethereum è riuscito a mantenere i livelli dei 100$, ma il ribasso del 19% di questo mese lo lascerà sulla difensiva nel febbraio.

In controtendenza rispetto all’andamento del mese sono stati Litecoin, che ha guadagnato il 4,9% e TRX di Tron, che si è fatto strada con un rialzo del 33,3%. Avrebbe potuto essere molto di più se non fosse stato per la svendita di giovedì.

Sul fronte delle notizie, c’era pochissimo a guidare il mercato delle criptovalute nel corso della giornata, con le notizie di VanEck che ripresentava la sua applicazione per l’ETF di Bitcoin fornendo poco supporto. Il motivo del ritiro era stato il blocco delle attività governative degli Stati Uniti, piuttosto che qualsiasi problema materiale con l’applicazione.

Oggi, Fai Trading sulle Criptovalute

Al momento della redazione, Bitcoin era in ribasso dello 0,73% a $ 3,478.2. Un inizio di giornata ribassista ha visto Bitcoin passare da un massimo mattutino a 3,513,4$ ad un minimo a 3,462.2$. Il ribasso ha visto Bitcoin richiedere il supporto al primo importante livello di supporto a 3,465,67$ prima di stabilizzarsi, il massimo mattutino si è attestato ben al di sotto del primo importante livello di resistenza a 3,558,37$.

Per il resto della giornata, una mossa attraverso il massimo mattutino a 3,513,4$ fino ai livelli dei 3,520$ dovrebbe sostenere una corsa verso il primo importante livello di resistenza a 3,558,37$. Possiamo aspettarci che Bitcoin continui ad affrontare molta resistenza a quota 3.500$ per bloccare Bitcoin da una rottura dei livelli dei 3.600$. Per i tori, sarà necessaria una mossa attraverso quota 3.500$ e che il sentimento di mercato migliori per sostenere una ripresa.

L’incapacità di attraversare il massimo mattutino potrebbe vedere Bitcoin andare in rosso. Una mossa attraverso il primo importante livello di supporto a 3,465,67$ potrebbe vedere Bitcoin richiedere supporto al secondo importante livello di supporto a 3,427,53$ prima di qualsiasi recupero. Ci aspetteremmo che Bitcoin eviti i livelli al di sotto dei 3.400$ nel corso della giornata, ad eccezione di un forte ribasso.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: