Italia Markets closed

BlueBay vede opportunità interessanti sulle obbligazioni bancarie italiane

Virgilio Chelli
·3 minuto per la lettura
BlueBay vede opportunità interessanti sulle obbligazioni bancarie italiane
BlueBay vede opportunità interessanti sulle obbligazioni bancarie italiane

Outllook positivo per il resto dell’anno e buone prospettive anche nel 2021 per gli High Yield. Attraenti gli emittenti europei più colpiti nella prima metà dell’anno, legati al settore del tempo libero

Outlook positivo per il resto dell’anno e ragionevole ottimismo sul fatto che il 2021 sarà un anno di ripresa, con ritorno alla normalità grazie a un vaccino entro metà anno. Per il settore del credito una previsione che si cifra nell’attesa di una restrizione degli spread dai 490 punti base attuali ai 400-450 entro fine anno. E’ in sintesi la conclusione di Justin Jewell, Senior Portfolio Manager di BlueBay AM, interpellato sulle prospettive del mercato High Yield. In particolare, l’esperto di BlueBay AM vede opportunità interessanti in Italia, soprattutto nel settore bancario, grazie al supporto dei programmi di acquisto della BCE, che rappresenta un chiaro vento favorevole consentendo di trovare valutazioni interessanti su base relativa.

SOVRAPPESO SUGLI EMITTENTI ITALIANI

Infatti il fondo BlueBay Global High Yield Bond al momento è in leggero sovrappeso sugli emittenti italiani. In Europa, secondo Jewell, i settori più attraenti al momento restano gli emittenti più colpiti nella prima metà del 2020, di cui molti vengono ancora scambiati a prezzi distressed nei settori legati al tempo libero domestico, che sembrano avere del potenziale per il 2021. Sono emittenti che non rappresentano ancora una percentuale consistente del portafoglio, ma BlueBay AM valuta costantemente il momento giusto per investire e nel prossimo trimestre prevede di aumentare in modo selettivo l’esposizione, via via che il percorso della ripresa diventerà più chiaro.

POLITICA MONETARIA SEMPRE ACCOMODANTE

L’esperto di BlueBay AM sottolinea che l’ingente supporto della BCE degli ultimi 3 anni, oltre al sostanziale supporto negli USA, ha abbassato le curve dei rendimenti, creando una dinamica tecnica positiva per i mercati High Yield. Nel medio termine BlueBay AM continua ad aspettarsi una politica monetaria fortemente accomodante, che risponderà alle esigenze di reddito degli investitori e manterrà un alto livello di domanda per il credito High Yield a breve durata.

DOMANDA REPRESSA DEI CONSUMATORI

Jewell osserva che in Europa alcuni comparti High Yield hanno avuto un impatto minimo dalla pandemia e un piccolo numero di emittenti ha persino performato bene, mentre molte aziende hanno invece subito uno stress estremo, con il venire meno dei ricavi a causa dei lockdown nazionali. Nonostante ciò, BlueBay AM è rassicurata dal fatto che, con la fine delle chiusure, molte aziende hanno registrato utili positivi nel secondo trimestre, evidenziando l’esistenza di una domanda repressa da parte dei consumatori e che i modelli di business delle aziende non sono stati danneggiati.

IL RISCHIO DI NUOVE RESTRIZIONI

I principali rischi di questo periodo vengono identificati dall’esperto di BlueBay AM nella possibilità di un affievolimento delle misure di supporto, che potrebbe essere legato alla necessità dei governi di adottare politiche più restrittive per motivi di salute pubblica. Finora comunque l’unico rischio secondo BlueBay AM è stato rappresentato dalla decisione del Regno Unito di non fornire supporto pubblico, anche se ha poi erogato misure per aiutare aziende e famiglie nel secondo lockdown, mentre nel resto d’Europa i governi hanno mantenuto misure coerenti per supportare i settori più colpiti dalla pandemia.