Italia markets closed
  • Dow Jones

    30.983,87
    +23,87 (+0,08%)
     
  • Nasdaq

    13.651,87
    +15,88 (+0,12%)
     
  • Nikkei 225

    28.546,18
    -276,11 (-0,96%)
     
  • EUR/USD

    1,2165
    +0,0021 (+0,17%)
     
  • BTC-EUR

    26.436,69
    +49,70 (+0,19%)
     
  • CMC Crypto 200

    648,48
    +1,16 (+0,18%)
     
  • HANG SENG

    29.391,26
    -767,75 (-2,55%)
     
  • S&P 500

    3.855,31
    -0,05 (-0,00%)
     

BlueBay: verso un 2021 positivo con ostacoli lungo la strada

Redazione
·4 minuto per la lettura
BlueBay: verso un 2021 positivo con ostacoli lungo la strada
BlueBay: verso un 2021 positivo con ostacoli lungo la strada

La ripresa non verrà rallentata da nuovi squilibri finanziari ma la guerra al Covid non è ancora vinta mentre resta il rischio di una trappola di liquidità globale il che lascia margini di manovra ridotti per il futuro

L’arrivo di vaccini efficaci e la continuazione delle politiche di supporto sostengono un outlook macro e di mercato positivo per il 2021. Il ciclo è stato interrotto da una crisi sanitaria e la ripresa non verrà rallentata da squilibri finanziari come dopo la grande crisi del 2008-09. Ma la guerra al Covid-19 non è ancora vinta, la vaccinazione potrebbe richiedere più tempo del previsto e nonostante il supporto delle banche centrali la pandemia lascerà in eredità molto debito, con il rischio di una trappola di liquidità globale che lascia spazi di manovra ridotti per rispondere agli shock economici in futuro.

VERSO UNA ROTAZIONE DI MERCATO

Lo sottolinea David Riley, Chief Investment Strategist di BlueBay Asset Management, secondo cui, per sfruttare le opportunità di generare valore, sarà necessaria un’allocazione attenta e tempestiva, guidata da una selezione basata sui fondamentali e da una gestione attiva dei rischi. Secondo Riley, gli investitori dovrebbero prepararsi a una ripresa e a una rotazione, ma non a scontare i rischi di downside, dato che l'autocompiacimento viene sempre punito. In ogni caso, un vaccino efficace rende il ritorno alla "normalità" e alla piena ripresa raggiungibile in tempi molto più rapidi, il che combacerà con una rotazione nella leadership di mercato.

RIPRESA INDOTTA DAL VACCINO

Secondo l’analisi di BlueBay, l’ultima ondata di contagi dovrebbe ostacolare la ripresa nel primo trimestre del 2021, ma in seguito l’attività economica rimbalzerà via via che le restrizioni si affievoliranno e i vaccini verranno distribuiti. Per questo, i settori più colpiti come viaggi, tempo libero e hospitality guideranno la ripresa. La continuazione del supporto monetario e fiscale resta comunque essenziale finché la ripresa non sarà completa. BlueBay si aspetta un pacchetto fiscale USA tra i 750-1.000 miliardi di dollari nel primo trimestre del 2021, e anche che le banche centrali restino molto accomodanti e continuino ad allentare le politiche fino a una ripresa economica completa.

PREVISIONI SUPERIORI AL CONSENSUS

Le previsioni sulla crescita di BlueBay sono superiori al consensus, e stimano gli Stati Uniti tornare a livelli pre-crisi nella seconda metà del 2021, mentre l’area euro raggiungerà il picco pre-crisi soltanto a un certo punto nel 2022. La Cina ha già superato i livelli pre-crisi, grazie a un contenimento del virus più efficace e agli ampi stimoli fiscali e creditizi, mentre il Regno Unito nel 2021 vedrà il tasso annuale di crescita più rapido degli ultimi dieci anni, e dovrebbe raggiungere un accordo commerciale post-Brexit con l'Unione Europea. Sui mercati emergenti invece, la distribuzione del vaccino potrebbe avvenire in ritardo, ma il rischio di ulteriori ondate è minore e queste economie dovrebbero beneficiare della ripresa globale e della continua sovraperformance cinese.

VERSO LA ROTAZIONE

A livello micro, secondo BlueBay, l’outlook sarà diverso nelle varie aree emergenti, con l’Asia che dovrebbe performare meglio dell’Europa emergente, mentre l’America Latina potrebbe essere in ritardo, a causa della perdurante gravità della pandemia e della minore possibilità di politiche di supporto. BlueBay si aspetta anche che le riaperture e la conseguente ripresa beneficeranno gli asset ciclici e in generale quelli più colpiti dal Covid-19. Espansione globale e calo della volatilità nel 2021 dovrebbero supportare i mercati più rischiosi e portare a una rotazione nella leadership, dai titoli growth a lunga duration, come soprattutto il Tech USA, dai settori difensivi e dai crediti di più alta qualità agli asset più sensibili alla crescita, compresi commodity, ciclici, settori impattati dal Covid e mercati emergenti.

UN PERCORSO ACCIDENTATO

BlueBay avverte comunque che, seppur improbabile, il rischio di errori nelle politiche non può essere totalmente escluso, soprattutto un ritiro prematuro del supporto fiscale. In tutto il mondo c’è preoccupazione per i livelli record del debito pubblico, mentre la volontà politica di mantenere invariato il supporto fiscale potrebbe essere erosa dalle prospettive dei vaccini. Ma le banche centrali dovrebbero assorbire tutte le emissioni di debito pubblico del 2021, mentre il rischio che il supporto monetario venga ritirato è ancora meno probabile.