Italia markets open in 4 hours 23 minutes
  • Dow Jones

    35.490,69
    -266,19 (-0,74%)
     
  • Nasdaq

    15.235,84
    +0,12 (+0,00%)
     
  • Nikkei 225

    28.888,26
    -209,98 (-0,72%)
     
  • EUR/USD

    1,1610
    +0,0004 (+0,03%)
     
  • BTC-EUR

    50.678,62
    -1.830,20 (-3,49%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.409,20
    -65,13 (-4,42%)
     
  • HANG SENG

    25.623,70
    -5,04 (-0,02%)
     
  • S&P 500

    4.551,68
    -23,11 (-0,51%)
     

Bollette, da governo ipotesi taglio oneri sistema. Codacons: vanno aboliti, pesano per 14,9 mld su famiglie

·1 minuto per la lettura

Le misure allo studio del governo per ridurre le bollette di luce e gas attraverso un taglio degli oneri di sistema non bastano per il Codacons, che chiede all’esecutivo un pacchetto di provvedimenti per evitare la maxi-stangata da 500 euro annui a famiglia che rischia di abbattersi ad ottobre sugli italiani a causa dei rincari delle tariffe di luce e gas. “Riteniamo che gli oneri di sistema, che pesano per 14,9 miliardi di euro annui sui consumatori italiani, debbano essere del tutto aboliti, poiché una larga parte di essi serve a finanziare spese che nulla hanno a che vedere con i consumi energetici degli utenti – spiega il presidente Carlo Rienzi – Chiediamo inoltre al Governo di eliminare da subito il canone Rai inserito nella bolletta elettrica, altra voce che non riguarda i consumi di energia e appesantisce la spesa delle famiglie per le forniture di elettricità, e di sterilizzare l’Iva sui consumi di energia”. “All’interno della voce oneri di sistema in bolletta troviamo balzelli assurdi inseriti per coprire lo sviluppo tecnologico e industriale, la messa in sicurezza del nucleare, compensazioni territoriali, sostegno alla ricerca di sistema e, addirittura, regimi tariffari speciali per il servizio ferroviario universale e merci – prosegue Rienzi - Voci che, sommate, incidono per il 10,7% sulle bollette elettriche degli italiani, e portano ad accrescere la spesa energetica delle famiglie già provate dai continui aumenti delle tariffe causati dal caro-benzina e dalle speculazioni sui mercati all’ingrosso dell’energia”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli