Italia markets close in 19 minutes
  • FTSE MIB

    24.127,82
    +62,77 (+0,26%)
     
  • Dow Jones

    31.007,80
    -245,33 (-0,78%)
     
  • Nasdaq

    11.293,59
    -94,91 (-0,83%)
     
  • Nikkei 225

    26.739,03
    +336,19 (+1,27%)
     
  • Petrolio

    112,60
    +0,39 (+0,35%)
     
  • BTC-EUR

    27.841,56
    -599,34 (-2,11%)
     
  • CMC Crypto 200

    654,53
    -18,85 (-2,80%)
     
  • Oro

    1.838,50
    -2,70 (-0,15%)
     
  • EUR/USD

    1,0555
    -0,0032 (-0,31%)
     
  • S&P 500

    3.872,50
    -28,29 (-0,73%)
     
  • HANG SENG

    20.717,24
    +596,56 (+2,96%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.660,97
    +20,42 (+0,56%)
     
  • EUR/GBP

    0,8472
    -0,0009 (-0,11%)
     
  • EUR/CHF

    1,0293
    -0,0001 (-0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,3546
    -0,0022 (-0,16%)
     

Bollette, P.Chigi: interventi per 5,5 mld totali nel I trimestre

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 21 gen. (askanews) - Il governo ha varato interventi per 5,5 miliardi complessivi contro il caro bollette nel primo trimestre 2022. Lo sottolinea Palazzo Chigi nel comunicato seguito al Consiglio dei ministri.

"L'esecutivo era già intervenuto sul primo trimestre 2022 stanziando 3,8 miliardi al fine di mitigare il rincaro del costo dell'energia, in particolar modo per le famiglie" ricorda il governo che con il provvedimento di oggi, più orientato alle imprese "interviene nuovamente con un ulteriore 1,7 miliardi, un totale nel periodo gennaio/marzo 2022 di 5,5 miliardi".

In particolare, l'ultimo provvedimento prevede 1,2 miliardi per annullare, per il primo trimestre 2022, le aliquote relative agli oneri generali di sistema applicate alle utenze con potenza disponibile pari o superiore a 16,5 Kw, anche connesse in media e alta/altissima tensione o per usi di illuminazione pubblica o di ricarica di veicoli elettrici in luoghi accessibili al pubblico.

Si aggiungono 540 milioni per garantire alle imprese energivore che hanno subito un incremento del costo per KWh superiore al 30 per cento un credito di imposta pari al 20 per cento delle spese sostenute per la componente energetica acquistata ed effettivamente utilizzata nel primo trimestre 2022.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli