Bombassei: Insieme con Monti per puntare su competitività e innovazione

Bergamo, 20 gen. (LaPresse) - "Ho deciso di candidarmi per senso di responsabilità, perché da imprenditore ho avuto tanto da questo Paese ed è arrivato il momento di restituire", mettendo esperienze e capacità al servizio dell'Italia che attraversa un momento di crisi. Lo ha detto il patron di Brembo, Alberto Bombassei, che oggi ospita al Kilometro rosso, il parco scientifico alle porte di Bergamo, il primo incontro tra Mario Monti e i 400 candidati nella lista 'Scelta civica'.

"Abbiamo organizzato qui questo incontro - ha spiegato -perché il polo rappresenta l'innovazione e il messaggio di Monti è un po' quello di ripartire dalla competitività e dall'innovazione". Bombassei, ex vicepresidente di Confindustria, è favorevole al fatto che molti suoi colleghi dell'associazione, come l'ex direttore Giampaolo Galli (schierato nelle file del Pd), abbiamo deciso di candidarsi. "I confindustriali - ha spiegato - sono abituati a fare critiche ai politici, ma ora salgono in campo e anche loro si renderanno conto che quello della politica è un mestiere difficile e complesso".

Nessun imbarazzo, infine, per Bombassei a correre in una lista che vede tra i candidati anche il giuslavorista Pietro Ichino (eletto al senato con il Pd), che negli anni passati ha spesso attaccato le scelte di Confindustria. "Non definirei le nostre posizioni opposte - ha detto Bombassei - abbiamo lavorato tanto assieme, anche se su posizioni diverse. Ichino è una persona aperta, che lavora per l'interesse delle persone che rappresenta". Sono ottimista - ha concluso - verrà fuori qualcosa di buono".

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito