Italia markets close in 5 hours 52 minutes
  • FTSE MIB

    26.015,31
    +9,91 (+0,04%)
     
  • Dow Jones

    34.639,79
    +617,75 (+1,82%)
     
  • Nasdaq

    15.381,32
    +127,27 (+0,83%)
     
  • Nikkei 225

    28.029,57
    +276,20 (+1,00%)
     
  • Petrolio

    68,10
    +1,60 (+2,41%)
     
  • BTC-EUR

    50.263,32
    -199,29 (-0,39%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.451,64
    +12,76 (+0,89%)
     
  • Oro

    1.771,60
    +8,90 (+0,50%)
     
  • EUR/USD

    1,1313
    +0,0008 (+0,07%)
     
  • S&P 500

    4.577,10
    +64,06 (+1,42%)
     
  • HANG SENG

    23.766,69
    -22,24 (-0,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.101,10
    -6,92 (-0,17%)
     
  • EUR/GBP

    0,8519
    +0,0025 (+0,29%)
     
  • EUR/CHF

    1,0397
    +0,0000 (+0,00%)
     
  • EUR/CAD

    1,4528
    +0,0056 (+0,39%)
     

Bonifiche, nuovo braccio operativo del Mite

·4 minuto per la lettura

Con le previsioni dell'art. 43 del Decreto Legge 7 novembre 2021, n. 152, si ampliano gli ambiti di operatività del Commissario alle bonifiche e si incrementa la Struttura, che si avvaleva già di apposita e specializzata task-force messa a disposizione dall'Arma dei Carabinieri, oggi rinforzata con la possibilità di impiegare altre unità. E' quanto si legge in una nota del Commissario Unico per la Bonifica delle Discariche.

Il Decreto Legge 152 - si legge - dà attuazione alle azioni del Pnrr, con cui si estendono le azioni della Struttura del Commissario Unico anche ai casi di bonifiche che si definiscono 'ordinari' ma di preminente interesse nazionale per i cittadini e per il risanamento del Paese. Secondo tale norma, il ministero della Transizione Ecologica e le Regioni possono chiedere l’ausilio del Commissario e della task-force negli interventi di bonifica dei siti ritenuti più idonei e di alta priorità.

Si accrescono quindi le funzioni commissariali, in quanto il Commissario, pur continuando ad operare nei casi straordinari di risoluzione dei contenziosi europei, potrà essere attivato per bonificare e mettere in sicurezza i siti di discarica e quelli contaminati su richiesta delle Regioni o su istanza del ministero per la Transizione Ecologica per quanto attiene i Siti d'Interesse Nazionale (Sin), in entrambi i casi i siti da bonificare dovranno essere già dotati di propri finanziamenti che perverranno successivamente alla contabilità speciale del Commissario. La Struttura migliorerà la propria efficacia avvalendosi dell'opera di tre Sub Commissari che potranno svolgere gli importanti incarichi di realizzazione degli iter amministrativi che sottendono alle opere di bonifica con maggiore responsabilità, autorevolezza e velocità.

Tale riferimento di Legge perciò viene a sviluppare e rendere più compiuto quanto era stato previsto nel 2019 dal Decreto Legge 14 ottobre 2019, n. 111 cd. Decreto Clima convertito con Legge 12 dicembre 2019, n. 141 che aveva istituito la Struttura Commissariale con l'ausilio dell'Arma dei Carabinieri per intervenire nei casi di contenziosi europei. Le Regioni potranno chiedere ausilio alla Struttura specializzata attraverso un meccanismo di priorità stabilito in sede di Conferenza Stato - Regioni, così come il ministero della Transizione Ecologica potrà, di concerto con gli enti territoriali, assegnare al commissario i siti di maggiore interesse per lo svolgimento delle azioni di bonifica.

"Grazie all’eccezionale lavoro del Generale Vadalà, la Struttura del Commissario Unico di Governo per la bonifica delle discariche abusive con la task-force dell'Arma dei Carabinieri, nei quattro anni di missione (2017-2021), ha bonificato o messo in sicurezza 50 siti sugli 81 affidati con un risparmio annuale per lo Stato di 21 milioni di euro. Siamo pronti adesso a potenziare la struttura per accelerare ulteriormente le azioni dello Stato in materia di bonifiche", dice il ministro della Transizione Ecologica Roberto Cingolani. Per il sottosegretario al ministero della Transitone Ecologica Ilaria Fontana, "il Commissario Unico insieme all’Arma dei Carabinieri rappresentano la migliore realizzazione del 'fare e fare bene e veloce' anche in un settore complesso come quello delle bonifiche. Questo Decreto ha dotato il nostro Paese e il Mite di un braccio operativo coeso, affidabile e dialogante che possa dare sicurezza ambientale alle popolazioni. Abbiamo cercato, come Governo e Parlamento, di implementare una leva considerevole nel settore ambientale nel pieno interesse delle Regioni e del sistema Paese".

"Nel ringraziare il ministro Cingolani per tale azione normativa, riusciremo grazie a questa disposizione ad instaurare un’efficace attività di coordinamento ed ausilio con gli Enti Territoriali, avviare e implementare le Stazioni appaltanti, continuare a lavorare con le Prefetture e con la Magistratura, progredire nel dialogo operativo con gli organismi di ricerca anche esaltando le azioni comuni di collaborazione. Agendo e implementando il rapporto pubblico-privato secondo le esigenze di massima trasparenza, per operare bene il disinquinamento, garantendo tutte le attività di prevenzione e segnalazione contro le infiltrazioni criminali nel settore - osserva Giuseppe Vadalà - In questo senso la funzione del Commissario Unico di Governo per la bonifica delle discariche con la task-force dell'Arma dei Carabinieri è una funzione di sintesi, coordinamento, decisione, assunzione di responsabilità economica degli interventi attraverso il meccanismo della contabilità speciale e in un quadro di messa a fattore comune delle forze operative di gestione ed esecuzione della spesa a livello centrale e territoriale. Tale norma perfeziona la capacità di spesa nel settore delle bonifiche, indirizzandola in maniera più confacente e mirata, con l’ausilio del ministero e in stretto contatto con le Regioni, in un operato sinergico rivolto al risanamento del territorio e alla salvaguardia della risorsa suolo, elemento così strategico per il nostro Paese".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli