Italia Markets closed

Bonus condizionatori 2018, come richiedere e ottenere la detrazione

La legge di bilancio 2018, infatti, ha confermato una serie di previsioni in termini di bonus e detrazioni e tra queste c’è anche il cosiddetto bonus condizionatori. (Credits – Getty Images)

Arriva il caldo torrido e chi non ci ha già pensato prima sta valutando la possibilità di acquistare un condizionatore. Una spesa importante, ma che può venir alleviata. La legge di bilancio 2018, infatti, ha confermato una serie di previsioni in termini di bonus e detrazioni e tra queste c’è anche il cosiddetto bonus condizionatori.

Cosa è e come funziona

Il bonus condizionatori è un’agevolazione consistente nella possibilità di detrarre dall’Irpef i costi sostenuti per l’acquisto di un condizionatore. L’acquisto, può avvenire sia a seguito di lavori di ristrutturazione che a seguito di lavori per l’efficienza energetica.

Per quali spese vale

La detrazione Irpef di cui si può usufruire per l’acquisto di un condizionatore si basa sulla spesa sostenuta per l’acquisto di un nuovo condizionatore e potrà essere posta in essere nell’ambito di lavori di ristrutturazione; acquisto di mobili ed elettrodomestici; lavori per l’efficienza energetica. Le prime due ipotesi presuppongono la sussistenza di lavori di ristrutturazione in casa.

In caso di ristutturazione un bonus del 50%

Se l’acquisto di un condizionatore avviene a seguito di lavori di ristrutturazioni in casa è possibile richiedere un bonus del 50%. Tra gli elettrodomestici che si possono acquistare usufruendo del bonus mobili rientrano anche i condizionatori, purché la classe energetica di tali elettrodomestici non sia inferiore alla A+. Il limite massimo di spesa ammessa in detrazione è di 10mila euro, che viene ripartito in 10 rate annuali di pari importo.

La riqualificazione energetica vale il 65%

Nel caso, invece, che l’acquisto del condizionatore avvenga a seguito di lavori eseguiti nell’immobile per favorirne una maggiore efficienza energetica e senza spese di ristrutturazione si potrà ottenere un bonus fiscale pari al 65% delle spese sostenute. In questo caso, infatti, l’acquisto del condizionatore rientra nel cosiddetto ecobonus, cioè un’agevolazione fiscale per i costi sostenuti dal contribuente per interventi di riqualificazione energetica. Attenzione, dunque, perché si potrà ottenere il bonus del 65% qualora l’acquisto di un condizionatore sia qualificaficable alla stregua di intervento di efficientamento energetico.

Non pagate in contanti

Per ottenere il bonus condizionatori fate attenzione, perché per ottenere il bonus condizionatori è necessario aver effettuato o effettuare i pagamenti con bonifico o carta credito o di debito (bancomat).