Italia Markets close in 6 hrs 35 mins

Bonus condizionatori 2019: che cos’è e come funziona?

Federica Pace
 

Il Decreto Crescita 2019 è ufficialmente entrato in vigore e prevede varie forme di incentivi fiscali a beneficio di chi acquista un nuovo condizionatore con pompa di calore di classe energetica A+ o superiore.

Bonus Condizionatori 2019: che cos'è e cosa prevede la normativa?

La nuova disposizione contenuta nel Decreto Crescita 2019 ha previsto che chi acquista un condizionatore da rivenditori ed installatori autorizzati ha uno sconto del 50% o una detrazione IRPEF del 65%.

Il provvedimento si colloca accanto agli altri provvedimenti del c.d. Ecobonus, il quale è volto a incentivare interventi di ristrutturazione o costruzione finalizzati a un miglioramento del risparmio energetico.

A quali condizioni è erogato il Bonus Condizionatori?

Il Decreto Crescita prevede che l'agevolazione fiscale sia prevista a beneficio dei contribuenti soggetti a pagamento dell'IRPEF e che abbiano una base capiente a sufficienza.

Le situazioni in cui è prevista il beneficio fiscale sono quattro:

  • quando il condizionatore o climatizzatore con pompa di calore e la funzione di climatizzatore viene acquistato nell'ambito di un lavoro di ristrutturazione;
  • quando il condizionatore viene acquistato nell'ambito di lavori e operazioni di ristrutturazione straordinaria di condomini o abitazioni residenziali;
  • quando il condizionatore a pompa di calore ad alta efficienza energetica viene installato nell'abitazione oppure negli uffici o nei negozi, sostituendo l'impianto di riscaldamento;
  • quando il condizionatore viene installato per sostituire il climatizzatore con un impianto a pompa di calore ad alta efficienza energetica.

Nella prima situazione il contribuente beneficia di una detrazione pari al 50% o di uno sconto immediato del 50% . L'IVA inoltre viene ridotta al 10% .

Nella seconda situazione, invece, è possibile usufruire di uno sconto del 50% o di una detrazione del 65% per l'acquisto di mobili ovvero di elettrodomestici di classe energetica A+ o superiore.

Nel terzo caso il bonus condizionatore si può applicare anche ai titolari di uffici o negozi e consiste in una detrazione del 65% oppure in uno sconto immediato del 50%.

Nel quarto e ultimo caso egualmente è prevista una detrazione del 65% oppure uno sconto del 50% .

Bonus Condizionatori 2019: quali sono i requisiti necessari?

Le condizioni per usufruire del bonus non finiscono certo qui. Ci sono, infatti, requisiti ulteriori che riguardano la documentazione allegata al 730.

Il pagamento fatto a beneficio dell'installatore ovvero rivenditore deve essere tracciabile.
Deve essere, quindi, emessa una regolare fattura che va inserita direttamente tra i documenti allegati alla dichiarazione di reddito.

Nel bonifico del pagamento , inoltre, dovrà essere inserita una causale chiara in riferimento al beneficio fiscale del bonus insieme al codice fiscale di chi compra (il contribuente) ed alla Partita IVA di chi ha venduto il condizionatore a pompa di calore.

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online