Italia markets open in 46 minutes
  • Dow Jones

    34.764,82
    +506,50 (+1,48%)
     
  • Nasdaq

    15.052,24
    +155,40 (+1,04%)
     
  • Nikkei 225

    30.273,58
    +634,18 (+2,14%)
     
  • EUR/USD

    1,1741
    -0,0006 (-0,05%)
     
  • BTC-EUR

    37.789,61
    +87,34 (+0,23%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.108,23
    -0,69 (-0,06%)
     
  • HANG SENG

    24.515,22
    +4,24 (+0,02%)
     
  • S&P 500

    4.448,98
    +53,34 (+1,21%)
     

Bonus tv, oggi al via lo sconto da 100 euro. Ecco come ottenerlo

·2 minuto per la lettura
Bonus tv, oggi al via lo sconto da 100 euro. Ecco come ottenerlo
Bonus tv, oggi al via lo sconto da 100 euro. Ecco come ottenerlo

Dal 23 agosto parte il contributo statale per rottamare il vecchio televisore e comprarne uno nuovo compatibile con il nuovo digitale terrestre

Lo Stato ha stanziato 250 milioni di euro per il nuovo bonus tv. Da oggi, lunedì 23 agosto, si può richiedere il contributo statale per sostituire il vecchio televisore con uno di nuova generazione, compatibile con il segnale del nuovo digitale terrestre. Nella legge di Bilancio, inoltre, potrebbero arrivare delle nuove risorse, fanno sapere del ministero dello Sviluppo economico.

FINO A 100 EURO

Il bonus è di fatto uno sconto che verrà applicato a chi compra un nuovo apparecchio tv. È pari al 20% del prezzo di acquisto, fino a un massimo di 100 euro. Per ottenere l’agevolazione, però, è necessario rottamare un vecchio televisore, acquistato prima del 22 dicembre 2018 che non sia in grado, quindi, di decodificare le nuove frequenze del digitale terrestre.

NON SERVE L’ISEE

La grande differenza rispetto al precedente incentivo, che resta in vigore ed è cumulabile, riguarda il reddito: questo nuovo bonus da 100 euro può essere richiesto da tutti, senza limiti Isee legati al nucleo familiare. Con il nuovo digitale terrestre più di 10 milioni di famiglie potrebbero essere costrette a cambiare televisore.

COME RICHIEDERE IL BONUS

Per aver diritto allo sconto del 20%, fino ad un massimo di 100 euro, bisogna presentarsi da rivenditore o all’isola ecologica autorizzata, portando con sé la vecchia tv e il modulo di autodichiarazione debitamente compilato. Il modello si può scaricare direttamente dal sito del Mise.

LA REGISTRAZIONE

I rivenditori per poter applicare lo sconto devono essere autorizzati. Al momento dell’acquisto, quindi, devono già essere registrati sulla piattaforma, già resa disponibile dall’Agenzia delle Entrate. L’autorizzazione è automatica, ma per ottenerla occorre tassativamente registrarsi alla piattaforma che risulta la stessa del precedente bonus.

LA PRIMA SCADENZA

Iniziamo con la prima scadenza per il passaggio al nuovo digitale terrestre. Il 15 ottobre 2021 è il giorno dell’oscuramento di tutti gli apparecchi che non dispongono dell’alta definizione, quindi quelli più datati. Secondo le previsioni dei fornitori, a fronte di una vendita annuale standard di circa 4,5 milioni di televisori, per l’anno solare in corso è stata ipotizzata la vendita di circa 6,5 milioni, stima che arriva a 9 milioni di apparecchi per il prossimo anno.

IL SECONDO PASSAGGIO

L’aumento è facilmente spiegabile con la necessità di dotarsi di televisori che siano compatibili con il nuovo digitale terrestre di seconda generazione (Dvb-T2). L’altra data da segnarsi sul calendario è quella del passaggio definitivo, il 1° gennaio 2023, giorno da cui sarà tassativamente necessario dotarsi di un apparecchio che sia compatibile con il nuovo standard tecnologico di trasmissione.

ALTRE NEWS DI FINANCIALOUNGE.COM:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli